Queste tre foto anticipano il Galaxy Note9

Oramai manca poco al lancio del 9 agosto anche se del prossimo smartphone di Samsung sappiamo praticamente tutto, anche i colori

Agosto è un mese strano per gli italiani, solo per loro. Non siamo abituati a grosse novità dal punto di vista hi-tech, più che altro perché tutto va al rilento, commercio compreso. Ma, come detto, la peculiarità è quasi solo nostrana dunque poco male se il secondo flagship del 2018 per Samsung arriverà il 9 del prossimo mese. Tra un ombrellone e l’altro, ma anche nel mezzo di strade metropolitane deserte, avremo l’ufficialità del successore di uno dei dispositivi più interessanti dello scorso anno, capace di far dimenticare in pochissimo tempo il fallimento del caldo Note7, troppo incline a deflagrare nella parte posteriore, in concomitanza con il modulo batteria.

Cosa sappiamo

Dato quasi per scontato che esteticamente poco cambierà, persino nella disposizione orizzontale della doppia fotocamera, le curiosità maggiori ora riguardano due aspetti: la S Pen e le varianti di colore del Note9. Sul pennino vige il riserbo su quanto è in grado di fare tramite il chip Bluetooth che conserva all’interno. Si dice che possa rappresentare una periferica wireless con cui scattare foto, comandare il player musicale, persino videogiocare, ma si tratta di funzioni quasi del tutto consumer che su un device del genere ci aspetteremmo come secondarie. Ve ne saranno delle altre più votate alla produttività? Probabilmente si.

Lato colori invece, in copertina è possibile dare uno scorcio a tre delle versioni destinate a solcare il mercato già dal 23 di agosto. Il Note9 si farà in Black, Blue e Brown, con solo la declinazione Blue con accompagnata una S Pen gialla, forse per restituire ai consumatori un oggetto che rimanga business ma dalle tonalità più giovanili e leggere. Interessante la Brown come oggetto fashion e alla moda, probabilmente indirizzato al pubblico femminile.

[amazon_link asins=’B074XK5SQZ,B00NB1DVII,B078KSGF6P’ template=’ProductCarousel’ store=’dmo0e-21′ marketplace=’IT’ link_id=’004c7ba2-919f-11e8-8045-ffe73848f3e6′]

Leggi anche:  Il prossimo Apple Watch potrebbe avere il Touch ID