Dell EMC presenta PowerEdge MX

Progettata per crescere ed evolvere insieme al data center moderno, per supportare workload tradizionali ed emergenti negli anni a venire

Dell EMC ha presentato Dell EMC PowerEdge MX, una nuovissima infrastruttura modulare ad alte prestazioni studiata per supportare una vasta gamma di workload tradizionali ed emergenti all’interno dei data center. PowerEdge MX mette a disposizione la prima architettura modulare progettata per adattarsi facilmente alle tecnologie del futuro e alla disaggregazione dei server.

Grazie alla sua particolare infrastruttura cinetica, i clienti possono liberarsi dai vincoli dei silos tecnologici e dall’onerosa gestione operativa di routine assegnando dinamicamente le risorse IT in maniera ottimale alle diverse applicazioni ed esigenze del business.

“Per quanto le tecnologie emergenti come l’intelligenza artificiale, l’IoT, lo storage e il networking software-defined offrano vantaggi competitivi, i loro workload possono essere difficili da prevedere e presentano nuove sfide per i dipartimenti IT”, ha dichiarato Ashley Gorakhpurwalla, presidente e general manager di Dell EMC Server and Infrastructure Systems. “PowerEdge MX rende possibile un approccio modulare per costruire e combinare flessibilmente risorse storage, di calcolo e di networking perché le aziende possano trasformare il loro IT in modo da ottimizzare le risorse offrendo la protezione dell’investimento in vista delle future generazioni di innovazioni tecnologiche”.

Il portafoglio Dell EMC PowerEdge MX

L’ecosistema PowerEdge MX comprende uno chassis di nuova progettazione e blocchi di risorse server e storage attentamente dimensionati che si connettono all’infrastruttura tramite uno smart I/O fabric.

PowerEdge MX è ideato per il data center software-defined ed è quindi in grado di supportare una combinazione di virtualizzazione ad alta densità, software-defined storage, software-defined networking, intelligenza artificiale e progetti di big data. Capace di supportare i più recenti drive NVMe a bassa latenza e connettività 25GbE nativa, la soluzione permette ai clienti di personalizzare le configurazioni delle risorse storage e di calcolo secondo le rispettive necessità avvalendosi di pool condivisi di risorse disaggregate per rispondere alle varie esigenze man mano che si presentano. Creando capacità hardware on-the-fly, vengono ridotti i fenomeni di overprovisioning e di asset abbandonati ottimizzando nel contempo prestazioni ed efficienza.

Leggi anche:  Perché il fratello di Pablo Escobar ha lanciato un telefono pieghevole

PowerEdge MX, con la sua infrastruttura cinetica, vanta un particolare design che fa a meno del mid-plane così da poter supportare nel tempo numerose generazioni di release tecnologiche – generazioni future di processori, nuove tipologie storage e innovazioni nel campo della connettività. Nello specifico, l’assenza di un mid-plane permette di effettuare connessioni dirette della parte computazionale e storage al modulo di I/O permettendo di implementare futuri aggiornamenti tecnologici senza dover interrompere le operazioni dei clienti e senza dover sostituire il mid-plane. Grazie a questo approccio, PowerEdge MX è pronto a supportare componenti completamente disaggregati fino ai dispositivi memory-centric come memorie di classe storage, GPU e FPGA, assegnando ai clienti la piena libertà di composizione delle risorse.

I clienti possono customizzare PowerEdge MX con un ricco portafoglio di componenti:

  • Chassis Dell EMC PowerEdge MX7000 – Mette a disposizione un’efficiente base hardware con il supporto di numerose generazioni di processori server all’interno di un sistema scalabile completo di gestione end-to-end del ciclo di vita e di un’unica interfaccia per tutti i componenti, mettendo le aziende in grado di concentrarsi maggiormente sulle priorità di business piuttosto che sulla manutenzione IT. Questo chassis 7U comprende otto alloggiamenti per una varietà di combinazioni storage e di calcolo a singola e doppia larghezza.
  • Compute sled Dell EMC PowerEdge MX740c e MX840c – Blade a scorrimento da due e quattro socket che forniscono capacità di calcolo completa senza compromessi con livelli di prestazioni eccezionali e un ricco set di opzioni storage, compresi drive NVMe. Il modello a singola larghezza MX740c e quello a doppia larghezza MX840c supportano l’intera famiglia Intel Xeon Scalable Processor e una memoria che può arrivare fino a sei terabyte. Il blade MX740c è l’unico server modulare a due socket e singola larghezza del settore in grado di ospitare fino a sei drive NVMe, SAS o SATA da 2,5”. Il blade MX840c può contenere invece fino a otto drive.
  • Storage sled Dell EMC PowerEdge MX5016s – Componenti storage scale-out a piena larghezza e a scorrimento sono complementari ai server MX, accettando fino a 16 hard disk SAS hot-plug e fino a un massimo di sette sled MX5016e per chassis MX equivalenti a un massimo di 112 drive di storage direct-attached. Questi drive possono essere mappati individualmente su uno o più server offrendo il rapporto di capacità storage ideale a seconda delle varie casistiche di utilizzo.
  • Moduli di switching Ethernet e Fibre Channel Dell EMC PowerEdge MX – Questi nuovi moduli di switching ad alta bandwidth e bassa latenza per ambienti multi-chassis comprendono processi automatizzati per la conformità topologica, i parametri quality of service e la risoluzione autonoma dei problemi per raggiungere prestazioni di rete di picco con l’interfaccia di gestione unificata PowerEdge MX. PowerEdge MX è l’unica infrastruttura modulare del settore a rendere disponibile connettività host end-to-end Ethernet (GbE) da 25Gbps e Fibre Channel da 32Gbps. In combinazione con uplink 100GbE e Fibre Channel 32G, i clienti possono attendersi una riduzione del 55% nella latenza di switching per ottenere architetture fabric multi-chassis altamente scalabili.
Leggi anche:  OnePlus 8 Pro avrà un display a 120Hz

PowerEdge MX si avvale anche di una gestione di sistema completa con Dell EMC OpenManage Enterprise – Modular Edition, che rende disponibili le funzionalità chiave di gestione di OpenManage Enterprise all’interno dello chassis per l’intero ambiente. I clienti possono seguire la gestione dell’intero ciclo di vita di tutti i componenti PowerEdge MX contemporaneamente su più chassis; rilasciare modifiche e template più rapidamente; e accedere ai server da remoto con l’applicazione Dell EMC OpenManage Mobile e la nuova funzione Quick Sync 2. OpenManage Enterprise consente inoltre la gestione di soluzioni modulari e rack attraverso un’unica interfaccia.

Con la scelta di progettare PowerEdge MX per una customizzazione flessibile, i servizi di deployment e supporto end-to-end di Dell EMC partono dalla consegna di una soluzione modulare totalmente integrata, per arrivare al deployment e alla configurazione personalizzata in modo da risolvere le esigenze di qualsiasi cliente. I servizi proposti comprendono anche ProSupport Plus, che mette a disposizione assistenza sull’arco delle 24 ore, accesso diretto a tecnici ProSupport Plus senior e un Technology Service Manager designato per il supporto completo dei sistemi.

Dell EMC PowerEdge MX sarà disponibile a livello globale a partire dal 12 settembre.