Lo ZenBook S13 di Asus porta il notch sui portatili

Presentato al CES di Las Vegas il notebook che dedica una porzione superiore a webcam e pannello di apertura

Presentato al CES di Las Vegas il notebook che dedica una porzione superiore a webcam e pannello di apertura

Come se non bastasse rendere il design degli smartphone sempre meno riconoscibile, il notch tenta la scalata pure al mondo dei notebook. La prima compagnia ad adottare una tacca superiore è Asus con il suo ZenBook S13. Presentato al CES in corso a Las Vegas, la taiwanese ha svelato il portatile che adotta una nocca in alto sia per ospitare una webcam che come mezzo per consentire una più semplice apertura dello chassis.

Tutto ciò ha fini estetici ma anche funzionali, visto che in questo modo si riesce a ridurre le cornici che circondano il display per aumentare la porzione a disposizione degli utenti. Il risultato è un rapporto schermo-corpo del 97% e bordi con uno spessore di soli 2,5 mm, che portano Asus a piazzarsi in vetta ad una ipotetica classifica dei notebook con le cornici più sottili al mondo. Il pannello da 14 pollici trova dunque spazio in un case minore di quello necessario per un tradizionale 13 pollici.

Come è fatto

Sotto il coperchio, ZenBook S13 adotta processori Intel di ottava generazione nella forma degli i5-8265U e i7-8565U, fino a 16 GB di RAM LPDDR3 e fino a 1 TB di storage SSD PCIe. La grafica poggia su una discreta GPU Nvidia GeForce MX150 opzionale, così da permettere alla macchina di eseguire anche giochi di un certo peso, seppur senza prestazioni da laptop gaming dedicato.

La connettività è completa: due connessioni USB Type-C, una Type-A USB 3.1 e un lettore di schede microSD. C’è anche uno scanner per le impronte digitali integrato, che sposta più in là le opportunità di sicurezza personali. Previsto per il lancio durante questo trimestre, non abbiamo alcuna idea dei prezzi, anche se Asus di solito mantiene il cartellino dei suoi prodotti molto competitivo, rispetto alla concorrenza di fascia alta.

Leggi anche:  Cat Phones immortala le città europee più calde dell'estate 2018. É Milano la più hot