Costa Crociere: i data center di tutte le navi sono Dell EMC

Costa Crociere: i data center di tutte le navi sono Dell EMC

Con Dell EMC soluzioni all’avanguardia per i datacenter delle navi Costa Crociere

“Le nostre navi sono ambienti molto articolati, dove si svolgono complessi processi Tecnici (Nautical), Operativi (Manutenzione, Supply Chain Tecnica e Food) e di Sales/Service, e tutti devono contribuire a creare una Customer Experience memorabile”, introduce Giorgio Voltolini, IT Director di Costa Crociere S.p.A.

“Le nostre navi sono in continuo movimento, e devono risultare autonome dal punto di vista dei Sistemi Informativi, grazie a Data Center dedicati “on board”. È fondamentale per noi garantire sempre una piena operatività”, afferma Giorgio Malaspina, IT Infrastructure & Operations Director di Costa Crociere S.p.A.

È questo il punto di partenza che ha portato Costa Crociere a realizzare un progetto di replatforming del datacenter di tutte le sue 14 navi. Dopo un percorso di valutazione di circa un anno, confrontando diverse soluzioni di mercato, Costa Crociere ha scelto di affidarsi a Dell EMC e al partner genovese digipoint s.r.l. per progettare e sostituire (in circa 15 mesi) su tutte le navi gli apparati di datacenter.

La scelta di Costa Crociere è stata guidata in tutte le sue fasi da un’esigenza di totale affidabilità dei sistemi, che devono essere sempre “up & running”, sia per motivi di sicurezza sia per garantire la continuità dei servizi agli ospiti e all’equipaggio.

In particolare, nella scelta del nuovo fornitore di tutta l’infrastruttura tecnologica, quello che più ha contato è stata la possibilità di disporre di un servizio di supporto e manutenzione globale con una copertura onsite completa e di un Technology Service Manager (TSM) dedicato, il cui ruolo primario è quello di essere un consulente di fiducia del cliente, sovrintendendo e ottimizzando le operazioni di supporto e servizio.

Leggi anche:  Google conferma l'uscita dal mercato dei tablet

“La modalità erogativa del supporto WorldWide da parte di Dell EMC è stata per noi la chiave di volta. Il fatto di essere coperti – by design – su tutti gli itinerari delle nostre navi, inclusi quelli che compiono il giro del mondo, è per noi un valore fondamentale. Su un orizzonte temporale di 5 anni, abbiamo stimato che il TCO è di circa il 35% inferiore rispetto alla migliore soluzione proposta dalla concorrenza”, aggiunge Malaspina.

La necessità di avere una ridondanza totale a livello di storage ha portato il team IT di Costa Crociere a scegliere le tecnologie di infrastruttura Dell EMC, in grado di garantire un gamma completa di soluzioni end to end. Insieme a digipoint – Business Partner di Dell EMC che ha un rapporto ventennale con Costa Crociere – è stata definita e disegnata la migliore infrastruttura per rispondere alle esigenze di copertura di tutte le funzioni (dall’acquisito dei servizi da parte dei passeggeri alla video sorveglianza, all’intrattenimento a bordo delle navi alla fase di analisi dei dati).

Le soluzioni implementate prevedono una farm VMware ridondata basata su server Dell EMC PowerEdge, sistemi di storage Dell EMC Serie SC4000 e sistemi di networking Dell Serie N4000 che garantiscono alta affidabilità e continuità del servizio. A bordo delle navi sono inoltre presenti soluzioni workstation Dell EMC per i servizi photolab e per i chioschi informativi a disposizione dei passeggeri, oltre a dispositivi PC e Display per le postazioni utilizzate dagli operatori.

“Con Costa Crociere è stato un lavoro di squadra che ha portato a dare vita a un’infrastruttura completa basata su alcune delle nostre soluzioni più all’avanguardia. Essere al fianco di una realtà affermata in tutto il mondo come Costa Crociere, che gestisce un’attività molto complessa come quella delle crociere, è per noi motivo di orgoglio e ci fa comprendere quanto la tecnologia giochi un ruolo sempre più strategico a supporto del business. Con Costa Crociere prossimamente affronteremo nuovi ambiti di sviluppo del progetto, non solo relativi all’ampliamento della flotta ma anche all’ampliamento di tecnologie IoT”, ha commentato Michele Santulin, Sales Director di Dell EMC.

Leggi anche:  Il Galaxy S10 si farà anche in “Edge”

“Nel nostro business, per definizione operativo in diverse parti del mondo, risulta fondamentale affidarci a partner tecnologici che siano in grado di assisterci, sia dal punto di vista progettuale sia operativo, in tutte le aree geografiche: Dell EMC si è dimostrata all’altezza dei nostri requisiti ed aspettative” conclude Giorgio Voltolini.