Huawei, il Mate X potrebbe non raggiungere mai il mercato

Huawei, il Mate X potrebbe non raggiungere mai il mercato

In assenza di requisiti di stabilità, lo smartphone flessibile rimarrà nei laboratori della cinese, in attesa di tempi (e prototipi) migliori

Huawei ha confermato che non c’è ancora una data di uscita prevista per il suo telefono pieghevole, il Mate X. Secondo il sito cinese mydrivers.com, il capo dell’azienda ha affermato che il dispositivo è ancora in una fase di ottimizzazione e finalizzazione, che non ha, per il momento, un termine ipotizzato. Qualora il telefonino non raggiungesse i requisiti richiesti di stabilità, non verrà messo in vendita. Dopo la debacle del Galaxy Fold di Samsung, Huawei vuole evitare un panorama simile, che la metterebbe in una crisi anche maggiore di quella in cui si trova, a causa della guerra intestina con il Dipartimento del Commercio di Washington.

Cosa succederà

Parlando al lancio cinese del Mate 20 X 5G, Mr He, presidente della divisione mobile di Huawei, ha avvertito: “Tutti dovrebbero essere molto chiari sul fatto che i requisiti di qualità di Huawei sono molto esigenti. Senza soddisfare i requisiti minimi, non rilasceremo prodotti sul mercato”. A quanto pare, le sfide tecniche si sono rivelate più difficili da superare di quanto si pensava in precedenza.

Sei mesi fa, al MWC, la storia era molto diversa. Il Mate X era stato mostrato ad alcuni giornalisti, compreso noi, anche se una data di uscita effettiva non si è mai palesata. Ad ogni modo, se e quando vedrà la luce del giorno, il pieghevole della casa monterà un processore Kirin 980, 8 GB di RAM e fino a 512 GB di spazio di archiviazione. Avrà anche il 5G di serie, il primo foldable con tale standard, Galaxy Fold permettendo.

Leggi anche:  Ecco come sarà Galaxy A8s, il primo smartphone con display Infinity O