Huawei? L’alternativa ad Android sarà più veloce

Huawei P30 e P30 Pro

Il produttore cinese lavora al sistema operativo che prenderà il posto di Google negli smartphone del gruppo, a partire da settembre

Il sistema operativo di Huawei sarà più veloce di Android e in grado di funzionare su una varietà di dispositivi, inclusi i portatili. Questo è quanto afferma il fondatore e CEO dell’azienda, Ren Zhengfei, che ha rilasciato alcune dichiarazioni durante un’intervista con la rivista francese Le Point. HongMeng (o Ark OS in Europa) potrebbe essere lanciato insieme al Mate 30 Pro tra settembre e ottobre, secondo alcuni rapporti.

La società è stata costretta ad accelerare il lavoro sulla piattaforma in seguito alla decisione del governo statunitense di vietarne ogni business con compagnie statunitensi, dunque anche Google, detentrice del marchio Android. Proprio Big G aveva annunciato il ritiro della licenza alla cinese, al fine di rispettare le procedure di Washington.

Cosa sappiamo

Anche se Donald Trump ha recentemente dichiarato che potrebbe invertire la rotta (magari a seguito di una pesante tassa ndr.), Huawei andrà avanti con i suoi piani per creare un’alternativa ad Android. Secondo Zhengfei, il sistema operativo sarà molto più veloce della controparte di Google. In un’intervista separata con il Financial Times, il manager ha anche affermato che l’azienda non condividerà mai i dati degli utenti con il governo cinese, lo stesso modus con cui, ad esempio Apple, non fornisce mai informazioni sensibili a società o agenzie.

“Non faremo mai una cosa del genere: se l’avessi fatto anche solo una volta, gli Stati Uniti avrebbero avuto prove concrete, in almeno uno dei 170 paesi che serviamo”. Zhengfei ha anche affermato che i timori del governo degli Stati Uniti sono infondati in quanto Pechino gestisce solo le imprese private attraverso la tassazione e le strutture legali, senza interferire nelle loro operazioni commerciali quotidiane.

Leggi anche:  Intelligent Data Management: i trend per il 2019