I consigli per mettere al sicuro le tue vacanze

I consigli per mettere al sicuro le tue vacanze

Alcuni importanti suggerimenti da Cisco per evitare di cadere nella rete di criminali informatici

Come dimostrano i recenti studi, il periodo delle vacanze sono terreno fertile per i criminali informatici. In questo periodo solitamente si registra un aumento delle minacce informatiche. Nei periodi di vacanza, le aziende e i team di sicurezza si preparano a ridurre al minimo le attività, ciò significa che ci sono meno persone che controllano la rete e gli endpoint e si sa, con una minore attenzione alla sicurezza è più facile per i criminali passare inosservati. Non solo aziende e team di sicurezza sono a rischio nel periodo di chiusura estiva, ma anche i dipendenti contribuiscono all’aumento delle attività dannose poiché spesso utilizzano i dispositivi aziendali per collegarsi. Reti non sicure significano un accesso più facile e diretto all’endpoint da parte degli aggressori.

Cosa fare dunque? Ecco alcuni semplici ma importanti suggerimenti da tenere presenti per evitare di cadere nella rete di criminali informatici:

  • Non lavorare mai da un dispositivo pubblico: non usare dispositivi che non siano quelli aziendali. Non mandare messaggi e documenti di lavoro da computer presenti in luoghi pubblici come ad esempio negli Internet Café, la maggior parte di essi non è protetta in modo adeguato.
  • Attenzione alle reti Wi-Fi pubbliche: fate attenzione quando vi collegate a una rete Wi-Fi pubblica non protetta, il pericolo è dietro l’angolo! Quella stessa rete potrebbe collegarsi a sua volta a un dispositivo infetto e diffondere il virus anche al tuo dispositivo, e di conseguenza alla rete aziendale. Se hai necessità di inviare email di lavoro urgenti o di dover lavorare durante l’estate, chiedi al responsabile IT in azienda di installare una VPN tuo computer.
  • Fate attenzione alle comunicazioni urgenti: È possibile che siate contatti tramite email da criminali informatici che si fingono altre persone (ad esempio il consulente di un’azienda conosciuta). Il loro scopo è quello di indurvi a condividere dati sensibili come quelli aziendali, personali, bancari o relativi alla carta di credito, così come le password. Le informazioni vengono quindi utilizzate per accedere agli account, causando furti d’identità e perdite economiche.
  • Controllate sempre attentamente l’indirizzo del mittente delle mail che ricevete.  C’è forse un piccolo errore ortografico?  Verificate immediatamente – controllate sempre con una telefonata la richiesta di bonifici (non limitatevi a rispondere via email perché anche il truffatore può farlo! Dovrete filtrare qualsiasi messaggio che abbia un mittente (Mail-From) e un’intestazione “amichevole” (From) che contenga uno dei vostri domini nell’indirizzo e-mail di ricezione.
  • Prima di partire, fai il backup dei dati: ragione in più se sai che dovrai lavorare durante la tua vacanza. Archivia tutti i dati che ti serviranno per lavorare sulla rete aziendale e se sei un libero professionista fai un backup dei dati su un hard disk esterno.
  • Infine, tenete sotto controllo il vostro dispositivo: non importa quanto bene conosciate il luogo dove siete, non lasciatelo mai incustodito e non restate loggati ai siti se non li state utilizzando. Allo stesso modo, ricordatevi di disconnettervi se utilizzate un computer in un luogo pubblico, come in un business center o in un hotel.
Leggi anche:  Cybersecurity: divario fra misure preventive che si dice di adottare e quelle implementate

2 suggerimenti per le aziende

  • Se non volete avere brutte sorprese dai vostri dipendenti, assicuratevi che i vostri sistemi di posta elettronica siano adeguatamente protetti e aggiornati. In questo modo eviterete la compromissione delle email, bloccando spam, tentativi di phishing o attacchi ransomware.
  • Proteggi gli endpoint dei tuoi dipendenti con strumenti di gestione delle identità e di protezione avanzata degli endpoint. Potrai così sempre sapere chi, quando, dove, da quali dispositivi e da dove i dipendenti accedono, bloccando automaticamente il software infetto e dando agli amministratori visibilità di ciò che sta accadendo nella rete aziendale.

E se sei una piccola media azienda, affidati a Cisco per una sicurezza “Senza pensieri”

Sempre più spesso le piccole e medie imprese si devono difendere da attacchi informatici sempre più sofisticati e dannosi, come ad esempio il recente VPN Filter. Per questo Cisco ha creato un pacchetto che include le migliori soluzioni tecnologiche per la sicurezza informatica chiamato “Sicurezza Senza Pensieri”: un’installazione semplice, pochi interventi manuali e una fortissima automazione.