IBM mette in campo l’intelligenza artificiale a Wimbledon

IBM mette in campo l'intelligenza artificiale a Wimbledon

Anche quest’anno IBM supporta Wimbledon per rendere ancora più speciale il tradizionale e leggendario torneo di tennis grazie all’utilizzo di intelligenza artificiale e cloud

L’All England Lawn Tennis Club (AELTC) e IBM hanno confermato la loro collaborazione, che dura da 30 anni, per rendere ancora più speciale il tradizionale e leggendario torneo di tennis grazie all’utilizzo di tecnologie avanzate. Per i Campionati 2019 scendono in campo intelligenza artificiale e cloud con l’obiettivo di massimizzare le loro potenzialità strategiche firmate IBM.

Anche quest’anno IBM supporta Wimbledon per favorire processi più efficienti, esperienze più ricche e coinvolgenti e per garantire condizioni di massima sicurezza e protezione durante le tre intense settimane di questa competizione.

Tra le novità per il 2019 ci sono i video degli highlight realizzati in modo automatico grazie all’AI a disposizione dei tifosi. Non tutti gli highlight durante una partita di tennis sono uguali, per esempio un giocatore molto amato seguito da tifosi molto appassionati può generare più emozione di un avversario con le stesse capacità, ma accompagnato da un pubblico più riservato. Al sistema di apprendimento Watson è stato insegnato a riconoscere meglio l’acustica, le emozioni, le espressioni dei giocatori e a rilevare distorsioni involontarie, con conseguente aumento della qualità del prodotto. Grazie all’analisi sonora di Watson Acoustics, il sistema è in grado di comprendere quando la palla viene colpita permettendo la ripresa di highlight più ravvicinati, risparmiando tempo prezioso e sfruttando al massimo ogni secondo di ripresa. Inoltre, utilizzando Watson Open Scale, il sistema è in grado di riconoscere i livelli di rumore e il grado di eccitazione dei giocatori, eliminando le distorsioni e andando alla ricerca di highlight degli atleti che si dimostrano particolarmente vivaci in campo o che possono contare su un tifo particolarmente appassionato.

Leggi anche:  Microsoft vuole portare le app Android su Windows

Queste soluzioni non solo facilitano il lavoro dei giudici gara, offrendo loro un grande aiuto ma consentono anche di effettuare il montaggio dei video in pochi istanti in modo che i professionisti dedicati a queste attività possano selezionare rapidamente le azioni salienti di ogni match e integrarle in automatico.

La novità per il 2019 riguarda anche lo sviluppo da parte di IBM e Wimbledon di un’applicazione web in grado di raggiungere il pubblico che si trova in zone con larghezza di banda inferiore e che possiede dispositivi mobile meno avanzati. In India, per esempio, il Campionato di Wimbledon è particolarmente seguito: grazie alla nuova app web gli oltre 900 milioni di tifosi. possono seguire con estrema facilità le sfide che più li appassionano, restare sempre aggiornati sui risultati, senza perdere neanche un punto.

IBM collabora con l’AELTC per curare ogni minimo dettaglio, dalla capacità progettuale – grazie alle competenze e al supporto di IBM iX – alla creazione ed integrazione dei sistemi e delle applicazioni più innovative. IBM garantisce la continua disponibilità e scalabilità delle proprietà digitali di Wimbledon assicurando attenzione in ogni particolare. Per esempio, durante i Campionati 2018, IBM ha intercettato e bloccato oltre 200 milioni di azioni sospette per ragioni di sicurezza IBM ha inoltre messo a disposizione oltre 200 professionisti che dedicano le proprie competenze ed esperienze per implementare soluzioni tecnologiche evolute – già premiate per la capacità di rispondere alle esigenze del settore dello sport e dei media – per contribuire all’eccellenza di Wimbledon.