L’aggiornamento di Windows 10? Problematico per alcuni Surface Book 2


L'aggiornamento di Windows 10? Problematico per alcuni Surface Book 2


Microsoft ha bloccato l’update a Windows 10 May dopo aver riscontrato blocchi delle GPU per certi modelli di 2-in-1

L’aggiornamento a Windows 10 May non è recente. Ma solo ultimamente, Microsoft si è resa conto dei problemi che il pacchetto può causare ad alcuni modelli di Surface Book, bloccandone in tot l’operatività della GPU. Nello specifico, a essere interessati sono i 2-in-1 che montano una Nvidia GeForce GTX 1050, che vedono scomparire da Gestione periferiche la scheda, costringendo il sistema a ripiegare sulla GPU integrata, che può causare l’arresto anomalo di app e giochi con richieste di prestazioni elevate.

“Microsoft ha identificato un problema di compatibilità su alcuni dispositivi Surface Book 2, configurati con unità di elaborazione grafica Nvidia, dopo l’aggiornamento a Windows 10 versione 1903 (May 2019), a causa del quale app e giochi potrebbero chiudersi o non riuscire ad aprirsi” ha dichiarato l’azienda.

Cosa succede adesso

A quanto pare, fino a quando gli ingegneri non saranno in grado di risolvere il problema, l’aggiornamento non verrà scaricato da questi modelli. “Per salvaguardare l’esperienza di navigazione, abbiamo applicato una sospensione di compatibilità sui dispositivi Surface Book 2 con Nvidia GPU da Windows 10, in attesa che la questione sia appianata”. Per i proprietari di Surface Book 2 che sono già passati all’aggiornamento di maggio, Microsoft consiglia di riavviare il sistema ad ogni comparsa della criticità.

“Per mitigare la vicenda, se si è già su Windows 10 versione 1903, è possibile riavviare il dispositivo o selezionare il pulsante Scansione per le modifiche hardware nel menu Azione o sulla barra degli strumenti in Gestione periferiche” ha affermato l’azienda. Tuttavia, come notato da ZDNet, ci sono alcune segnalazioni di blocco delle macchine anche dopo aver cliccato su “Cerca modifiche hardware”, il che rende del tutto impossibile lavorare con suddetti modelli.

Leggi anche:  Eni e IBM, potenziata l’interpretazione dei dati geologici con l'AI