Microsoft Edge dirà addio a Flash nel 2020

Dopo Google Chrome, anche il browser di Microsoft abbandona il supporto per Adobe Flash, la cui dismissione totale è prevista per il 2020

Nel 2017 Adobe Flash ha rivelato l’intenzione di staccare ufficialmente la spina a Flash entro il 2020, uno dei moduli più amati e odiati del web. Data la quantità di falle di sicurezza che aveva quando era pienamente supportato, nessuno si sarebbe lamentato della dipartita. Google Chrome si è rapidamente adattata, disabilitando Flash da Chrome 76 per impostazione predefinita. E ora Microsoft ha chiarito che seguirà il medesimo modus operandi seguendo lo stesso programma per Edge.

Come finirà

Tecnicamente c’era già stato un annuncio, anche se le cose erano andate un po’ in confusione quando Microsoft aveva annunciato che avrebbe cambiato Edge da EdgeHTML a Chromium. «Nella prossima versione di Microsoft Edge (basata su Chromium), continueremo a ritirare Flash nello stesso lasso di tempo di altri browser basati su Chromium – ha scritto Colleen Williams, senior program manager di Microsoft Edge – Flash verrà inizialmente disabilitato e l’utente dovrà riattivarlo sito per sito. Flash verrà completamente rimosso dal browser verso la fine del 2020».

Adobe è ovviamente rassegnata alle dimissioni e probabilmente sta pensando a un futuro in cui la totalità di internet non poggerà più su alcun modulo interattivo sviluppato su codice precedente. Abbandonare Flash semplicemente non è un grosso problema per Edge, così come non lo è per Chrome. Anche perché la posizione di Microsoft un tempo insormontabile come re dei browser è storia antica.

Leggi anche:  La versione Chromium di Edge esiste davvero