Dell Technologies dà impulso all’innovazione nell’HPC e nella AI

Dell Technologies dà impulso all'innovazione nell'HPC e nella AI

Soluzioni storage Dell EMC aggiornate e di nuova concezione per le esigenze di memorizzazione dati tipiche dell’High Performance Computing

Dell Technologies ha presentato una serie di nuove soluzioni, reference architecture e innovazioni che semplificano e accelerano i progetti dei clienti nelle aree High Performance Computing (HPC) e Intelligenza Artificiale (AI). Il sempre più frequente ricorso all’AI per risolvere problemi concreti ha fatto sì che l’intero settore HPC crescesse in maniera esponenziale: secondo un report recentemente pubblicato da Hyperion Research, il comparto HPC globale dovrebbe crescere del 7,1% entro il 2023, superando il valore di 39,2 miliardi di dollari, mentre si calcola che il mercato AI basato su server HPC possa crescere di oltre il 29% dal 2018 al 2023 toccando i 2,7 miliardi di dollari nel 2023.

“I dati raccolti dalle aziende rappresentano un enorme valore; conscia di questo, Dell Technologies è impegnata a ideare soluzioni che semplificano l’impiego e il deployment delle tecnologie HPC e AI all’interno di aziende di ogni dimensione e stadio di implementazione, ossia a trarre dai dati quanto più valore possibile” ha dichiarato Thierry Pellegrino, vice president di HPC di Dell Technologies.

Dell Technologies innova le soluzioni storage per i sistemi HPC

Dell Technologies ha ampliato il proprio portafoglio Dell EMC Ready Solutions per HPC Storage con nuove soluzioni chiavi in mano per i file system ThinkParQ BeeGFS e ArcaStream PixStor: le Dell EMC Ready Solutions per HPC Storage semplificano e velocizzano il deployment e la gestione delle soluzioni, offrendo una combinazione di hardware, networking e supporto di Dell EMC con software realizzato dai partner tecnologici e sulla base di design ingegnerizzati e collaudati.

Dell EMC Ready Solutions per HPC BeeGFS Storage, in combinazione con il file system parallelo software-defined di ThinkParQ, velocizza i workload ad I/O (input/output) intensivo con la capacità di scalare da cluster di piccole dimensioni fino ai sistemi di classe enterprise residenti on premises o nel cloud.

Leggi anche:  Asus lancia lo Zenfone 6

Dell EMC Ready Solutions per HPC PixStor Storage mette, invece, a disposizione un file system parallelo ad alte prestazioni che consente di gestire i dati su vasta scala con la possibilità di effettuare operazioni di archiviazione e analytics direttamente sul posto. La soluzione comprende anche un design scalabile convalidato con funzionalità di storage tiering a oggetti, su nastro e in cloud, utilizzando PixStor Ngenea con server PowerEdge, networking PowerSwitch e Mellanox e storage PowerVault con il supporto dei servizi di deployment e assistenza di Dell Technologies.

Con queste soluzioni pronte all’uso, i clienti migliorano prestazioni e scalabilità. Due esempi di seguito:

  • Avvalendosi di Dell EMC Ready Solutions for HPC BeeGFS Storage per i suoi due petabyte di storage NVMe, la Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation (CSIRO), l’agenzia scientifica nazionale australiana, detiene uno dei più grandi sistemi storage NVMe di tutto il mondo, attualmente in ottava posizione nella classifica IO-500 che elenca e misura i sistemi storage per HPC più veloci del mondo.
  • All’Imperial College di Londra, Dell EMC Ready Solutions per HPC PixStor Storage può servire simultaneamente un sistema informatico ad alte prestazioni da 2.500 nodi con un throughput superiore ai 20GB/s senza alcuna perdita nelle performance di utilizzo interattivo.

Dell Technologies ha ampliato la capacità della soluzione Dell EMC PowerVault ME4 mettendo a disposizione hard disk da 16TB grazie ai quali i clienti possono scalare fino a 4PB in 15U di spazio rack – equivalente a un miglioramento del 25% nella densità che permette di incrementare la capacità storage HPC all’interno di uno spazio più contenuto. PowerVault introduce scala, bandwidth e protezione integrata dei dati nelle configurazioni HPC all’insegna della semplicità di gestione.

Leggi anche:  OnePlus 7 potrebbe essere lanciato assieme a un paio di auricolari wireless

Dell Technologies semplifica il percorso verso la AI con nuove Dell EMC Ready Solutions e reference architecture

Dell EMC ha arricchito il proprio portafoglio Ready Solutions per AI con un nuovissimo design convalidato per la Domino Data Science Platform. Sviluppato in collaborazione con Domino Data Lab, permette ai data scientist di creare e rilasciare modelli più velocemente, fornendo al contempo all’IT una piattaforma centralizzata estensibile, che copre l’intero ciclo di vita della data science e accelera le fasi di ideazione e deployment.

Per semplificare ulteriormente i deployment AI, Dell Technologies ha introdotto anche cinque nuove reference architecture che ottimizzano le tecnologie Dell EMC con le soluzioni di importanti partner specializzati nell’Intelligenza Artificiale come quelle di DataRobot, Grid Dynamics, H20.ai, Iguazio e Kubeflow su Red Hat OpenShift. Grazie a queste architetture, le aziende possono velocizzare il deployment di soluzioni AI per modernizzare, automatizzare e trasformare i loro data center grazie a tecnologie Dell EMC per infrastrutture convergenti, server, storage e protezione dei dati.

Nuovo switch di rete 400GbE per workload a consumo intensivo di calcolo e storage

All’interno del portafoglio Dell EMC PowerSwitch Z-Series, Dell ha presentato Dell EMC PowerSwitch Z9332F-ON, uno switch 400 GbE per open networking progettato per workload ad alte prestazioni. Pioniere nell’open networking, Dell Technologies mantiene la promessa delle reti software-defined rendendo le relative operazioni maggiormente flessibili, programmabili e facili da gestire.

L’unità Dell EMC PowerSwitch Z9332F-ON è appositamente realizzata per le reti dei data center dei cloud service provider, che sono caratterizzati da livelli intensivi di traffico storage e di calcolo come nel caso delle applicazioni HPC, AI e video streaming. Il nuovo switch offre il quadruplo del throughput, il doppio del rapporto prezzo/prestazioni e quasi il doppio dell’efficienza di alimentazione rispetto alle piattaforme 100GbE esistenti.5

Leggi anche:  Apple rivela, accidentalmente, la data di vendita del Mac Pro

Dell Technologies introduce nuove opzioni per GPU NVIDIA e FPGA Intel nel proprio portafoglio server

Dell Technologies ha, inoltre, aggiunto le GPU NVIDIA T4 Tensor Core quale nuova opzione per accelerare il server Dell EMC DSS 8440. La soluzione, che con un massimo di 16 acceleratori fornisce alta capacità e alte prestazioni al servizio delle attività di inferenza del machine learning con un’eccezionale efficienza energetica (70 watt per GPU), è stata progettata per ambienti multi-tenant che devono condividere le risorse di machine learning tra più utenti o dipartimenti.

Dell Technologies ha esteso poi il supporto di nuove GPU e nuovi FPGA nei propri server PowerEdge:

  • La GPU NVIDIA Tesla V100S che aumenta fino al 25% la bandwidth disponibile per comunicare direttamente con la tecnologia di interconnessione Mellanox InfiniBand e le unità PowerEdge Express Flash NVMe Performance PCIe SSD per trasferimenti di dati più veloci.
  • Le GPU NVIDIA RTX, progettate per incrementare le prestazioni a una frazione del costo e dei requisiti di spazio e alimentazione di una render farm tradizionale per produrre contenuti di alta qualità più rapidamente che mai.
  • La Intel FPGA Programmable Acceleration Card D5005 all’interno dei server Dell EMC PowerEdge R740xd e R940xa dà ulteriore velocità alle attività di inferenza, alla streaming analytics, alla transcodifica video e alle applicazioni finanziarie e per la genomica.