Internet Archive aggiunge le anteprime dei libri alle voci di Wikipedia

wikipedia

Le due organizzazioni no profit si completano a vicenda, con un’integrazione che permetterà all’enciclopedia del web di migliorare le sue voci

Wikipedia e l’Internet Archive, depositario della memoria del web che fu ma che si impegna anche in progetti innovativi, hanno unito le forze per migliorare le voci dell’enciclopedia libera della rete. Presto, proprio Wikipedia beneficerà degli estratti di libri conservati sui server di Internet Archive per incrementare le informazioni su contenuti presenti pure nel corposo database dell’archivio.

In questo modo, si aumenta la credibilità di un progetto condiviso che non sempre è sinonimo di correttezza di ciò che ospita, in quanto a testi e foto, perché autoprodotti dai suoi utenti, pur sotto il vigile controllo du na community di revisori. Insomma, presto citare Wikipedia sarà molto più conveniente, anche in termini di veridicità delle fonti.

Più chiarezza sul web

Finora, Internet Archive ha scannerizzato 3,8 milioni di libri e ne sta aggiungendo altri al ritmo di 10 mila al giorno. L’obiettivo del progetto è di arrivare a circa 4 milioni di libri memorizzati e messi online nel prossimo futuro. Nonostante ciò, l’integrazione nelle citazioni di Wikipedia impiegherà un po’ più di tempo per essere visibile. Ad oggi ci sono circa 130 mila citazioni da circa 50 mila libri e non deve essere un processo semplice per gli editor di Wikipedia assicurarsi che ogni voce sia formattata correttamente con codice e API interna, così da permettere al libro di affiancare la relativa voce.

E il motivo è che, almeno in parte, si tratta di un flusso manuale, che arriva dopo la scansione digitale. Con alcuni libri che precedono i codici ISBN e il rischio continuo che qualcosa sia stato attribuito in modo errato, è necessario prestare molta attenzione per preservare l’accuratezza di Wikipedia. Come riportato l’anno scorso, Internet Archive è già in grado di filtrare le voci di Wikipedia e testare i collegamenti in un record.

Se qualcuno di questi non è disponibile, viene automaticamente sostituito dalla versione più recente dalla Wayback Machine proprietaria. Da quando è iniziata la collaborazione, si stima che InternetArchiveBot abbia riparato i collegamenti di quasi 6 milioni di voci.

Leggi anche:  Instagram perderà i like? Una scelta a favore dell’interazione tra gli utenti