Pharma Analytics: le armi vincenti per il settore farmaceutico secondo Atlantic Technologies

Pharma Analytics: le armi vincenti per il settore farmaceutico secondo Atlantic Technologies

L’analisi dei dati per il settore farmaceutico non può più essere ignorata. Atlantic Technologies racconta le migliori strategie per il Pharma Analytics e i vantaggi competitivi che ne derivano

Atlantic Technologies, società di consulenza nata nel 1997 a Milano, accompagna i clienti nel percorso di trasformazione digitale e crescita con soluzioni CRM, ERP, EAM, Analytics e CPM. L’obiettivo dell’azienda è di supportare i clienti nei processi di innovazione tecnologica, di ottimizzazione e di pianificazione delle risorse per sfruttare il potenziale dei dati e aumentare la produttività aziendale. I clienti vengono seguiti con un approccio consulenziale specializzato, mettendo a loro disposizione competenze e metodologie specifiche per il settore di riferimento. In particolare, nel settore farmaceutico, l’azienda ha una conoscenza completa non solo delle dinamiche e delle esigenze del mercato, ma anche delle tecnologie e delle sfide future.

L’Analisi dei dati nel settore farmaceutico, cosa non può essere ignorato

Dell’esperienza nel settore Pharma parliamo con Massimo Celani, vice president Analytics e CPM Solutions di Atlantic Technologies, cercando di capire quali sono le best practise per il settore, i trend del momento e le competenze che permettono ad Atlantic Technologies di portare valore ai clienti. Una delle soluzioni che abbiamo realizzata grazie alla nostra esperienza – ci racconta il manager – è l’applicazione Pharma Analytics, sviluppata su base Tableau Software e finalizzata all’analytics performance per il settore farmaceutico. La partnership con Tableau è in essere dal 2014, iniziata quasi come una scommessa si è ben presto rivelata – anche alla luce dell’acquisizione della società da parte di Salesforce – una scelta vincente, Atlantic è l’unico partner in Italia di entrambi i player con più progetti di successo.

Leggi anche:  La trasformazione guidata dagli Analytics

“Sfruttare al massimo le potenzialità di un sistema di analisi dei dati avanzato, in un mercato nel quale gli utenti devono poter aver accesso a KPI complessi basati su milioni di transazioni in maniera immediata: ecco il vantaggio delle soluzioni disegnate da Atlantic Technologies per il mercato del farmaco”; ma non solo, specifica Celani, perché oggi “è necessario comprendere in modo analitico le misure e i dettagli che sono in grado di giustificare quei KPI di sintesi. Ecco perché tutte le soluzioni di Modern BI sono oggi orientate a una logica di Data Lake attraverso sistemi che consentono di sfruttare al massimo gli algoritmi di Machine Learning e di Intelligenza Artificiale, molto rapidamente e in modo trasparente, facilitando così il ruolo dei Data Scientist. L’accesso alle informazioni deve essere immediato, gli insight significativi devono essere recepiti e utilizzati nel più breve tempo possibile onde evitare che diventino obsoleti e, quindi, inutili.”

Come ottenere un vantaggio competitivo con il Pharma Analytics

“I nostri clienti”, continua Celani “possono quindi sfruttare le enormi potenzialità di questi strumenti di Modern Bi sia dal punto di vista della Data Visualization sia della Data Discovery ottenendo, nel breve periodo, un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza. A patto che si sia disposti al cambiamento, nell’approccio tecnologico e applicativo, e a una nuova condivisione delle informazioni. Qui parliamo sostanzialmente di Change Management” continua il manager, “condizione di sicuro successo per i progetti di Modern BI e di Digital Transformation. Le aziende ci chiedono di essere affiancate in questo percorso di crescita interna per ottenere risultati tangibili attraverso una progettualità con fasi di rilascio molto rapide, ma senza perdere una visione di medio lungo termine”.

Leggi anche:  Nuova release di SAS Viya: gli analytics in cloud

Un approccio manageriale che paga, visti i risultati di Atlantic Technologies che nel 2019 – un anno di forte crescita ma anche di grandi cambiamenti e investimenti – supererà i 16 milioni di fatturato, stimando per il 2020 una crescita complessiva del 35%, che porterà l’azienda a superare i 20 milioni.