Apple Pencil 2, in un nuovo brevetto i segreti della nuova versione

Non dovrebbe essere lontana la presentazione di nuovi iPad a corredo dei quali vedremo un nuovo pennino dotato di sensori innovativi

Un nuovo brevetto in arrivo dall’ufficio dei marchi degli Stati Uniti suggerisce che Apple sta lavorando alla prossima versione della sua stilo, la Apple Pencil di terza generazione. Questa dovrebbe integrare il supporto di più funzionalità, come le gesture, oltre a una maggiore precisione di disegno e scrittura. Come riportato in primis dal sito AppleInsider, la penna potrebbe distinguere tra gli input tattili da parte di un utente, ignorando ad esempio quelli in certe posizioni, così da adattarsi al meglio allo stile e modalità di interazione di ognuno.

Tutto ciò è scritto in un brevetto e dunque lontano da un’effettiva realizzazione anche se sappiamo che Apple non è solita lavorare a qualcosa che poi non immette sul mercato (ad eccezione di pochi, sparuti, progetti).

Come sarà la Apple Pencil 2020

Il brevetto descrive uno stilo con un’area flessibile e sensibile al tocco, in grado di riconoscere vari gesti a seconda della posizione della punta delle dita. Inoltre, il documento menziona anche una fotocamera incorporata accanto ai sensori, tale da far pensare che l’accessorio possa anche fungere almeno da mirino per foto da salvare poi sull’iPad. A corredo di ciò, la prossima Apple Pencil potrebbe includere un sensore di impronte digitali non solo per bloccare e sbloccare il dispositivo utilizzando la matita, ma anche per verificare le informazioni biometriche ai fini di Apple Pay.

La Mela ha aggiornato l’ultima volta la Pencil nel 2018 e il 2020 sarebbe dunque l’anno giusto per vedere un esemplare migliore, forse non fondamentale per gli utenti iPad ma comunque una periferica che dona una modalità di interazione ulteriore, tale da porre il tablet della casa come degno sostituto di un notebook, almeno in certe occasioni.

Leggi anche:  Samsung corregge il bug dell'impronta digitale sui Galaxy S10