Intervieweb sviluppa Inda: la soluzione di AI per il mondo HR

Intervieweb sviluppa Inda: la soluzione di Intelligenza Artificiale per il mondo HR
Ascolta l'articolo

Lo sviluppo di Inda nasce dalla consapevolezza dei benefici che l’IA può comportare nella gestione del processo di recruiting e delle risorse umane

A distanza di sei mesi dall’acquisizione da parte del Gruppo Zucchetti, l’azienda torinese Intervieweb rilascia Inda (INtelligent Data Analysis), la sua nuova tecnologia proprietaria di Artificial Intelligence (AI) per il mondo HR. Nata specificatamente per ottimizzare il processo di recruiting e Talent Acquisition, è già disponibile all’interno di In-recruiting, l’Applicant Tracking System (ATS) per la gestione della ricerca e selezione del personale che ha reso nota la società all’interno del panorama HR Tech italiano.

Tra le principali funzionalità messe a disposizione da Inda, le tecniche di Information Extraction e CV Parsing permettono di individuare e analizzare i dati presenti nei CV al fine di facilitare la raccolta e digitalizzazione di informazioni strutturate; gli algoritmi di ricerca semantica, invece, consentono una selezione mirata su specifiche chiavi di ricerca, un matching puntuale tra annunci di lavoro e curriculum dei candidati e, infine, di confrontare i risultati ottenuti con altri candidati simili.

«L’idea di applicare l’intelligenza artificiale al mondo HR – dichiara Matteo Cocciardo, CEO di In-recruiting – rimarca il leitmotiv della nostra azienda: mettere in evidenza le potenzialità della tecnologia affinché possano essere sfruttate a beneficio delle persone».

In questo senso, Inda risponde all’esigenza di ogni recruiter di selezionare il candidato migliore, in linea con la ricerca in corso e nel minor tempo possibile. Grazie ad algoritmi di Deep Learning e Natural Language Processing (NLP) e ad altre tecniche mutuate dall’intelligenza artificiale, è possibile ottimizzare il processo di ricerca e selezione senza rinunciare alla Talent Acquisition.

Leggi anche:  Huawei, è Harmony il nome del sistema operativo

L’intelligenza artificiale, inoltre, grazie alla sua ulteriore funzione di supporto e assistenza al lavoro del recruiter, ridimensiona il ruolo del selezionatore intervenendo sullo svolgimento delle principali attività. Riducendo i task ripetitivi, favorisce lo sviluppo dei rapporti umani e la pratica di attività sociali permettendo al recruiter di coltivare quel valore aggiunto ormai ritenuto indispensabile per la scelta del candidato idoneo.