PS5, sale il prezzo di produzione

Perché Sony ha posticipato il lancio della PS5
Ascolta l'articolo

Stando alle prime notizie, serviranno 450 dollari a Sony per produrre la sua PS5, con un deciso rialzo del cartellino per gli utenti finali

La Sony PlayStation 5 porta con sé molte incognite, oramai da mesi. Alcune riguardano la data di uscita, altre la possibilità di uno slittamento della messa in vendita per via del coronavirus e dunque del rallentamento della produzione, altre il cartellino con cui la console next-gen arriverà sul mercato. E una delle domande più ricorrenti è proprio sul prezzo, con un nuovo rapporto che fornisce alcune informazioni su quanto potrebbe costare la console.

Pare dunque che la PS5 abbia un costo di produzione di 450 dollari, almeno secondo quanto riferito da Bloomberg. Uno dei fattori di tale aumento sarebbe la fornitura di memoria flash DRAM e NAND, la stessa utilizzata negli smartphone top di gamma, incluso il Samsung Galaxy S20, che offre prestazioni maggiori.

Quanto costerà la PS5 di Sony

Detto ciò, sempre il report di Bloomberg chiarisce come l’epidemia di coronavirus non abbia ancora avuto un impatto sulla produzione della PS5. La prossima console di Sony dovrebbe debuttare alla fine del 2020, in tempo per i regali natalizi. C’è da dire che sotto la scocca ci sarebbero tutti i motivi per spendere qualcosa in più e avere l’oggetto tra le mura domestiche, anche perché Sony ha spesso venduto console con un prezzo al pubblico inferiore a quello di produzione, almeno all’inizio. La PS4, ad esempio, è stata venduta per 399 dollari ma ne è costata 450; in maniera simile la PS2 e PS3, con un valore in perdita rispetto alla realizzazione.

Del resto, la strategia di Sony è quella di vendere la sua console a un prezzo competitivo per costruire una base di utenti che gli consenta di trarre profitto da giochi, abbonamenti, accessori e altre entrate legate all’ecosistema PlayStation. A dirla tutta però, la politica tariffaria di Sony sarà probabilmente influenzata dal prezzo della Xbox Series X di Microsoft, in uscita più o meno nello stesso periodo.

Leggi anche:  Apple lancia le AirPods Pro