Veritas Technologies a supporto della lotta contro i ransomware

Veritas Technologies a supporto della lotta contro i ransomware
Fabio Pascali country manager Italy di Veritas Technologies
Ascolta l'articolo

Il fenomeno degli attacchi ransomware è purtroppo in costante aumento. Da un report di Cybersecurity Ventures risulta che i danni provocati da attacchi ransomware alle aziende raggiungeranno i 20B$ nel 2021.

Oltre all’aumento dei casi, si registra con sempre maggior frequenza l’attacco da parte degli hacker dei sistemi di backup delle aziende, per mettere fuori uso prima di tutto i dati di backup per poi attaccare i dati di produzione sui sistemi centrali, on premise o nel cloud, oltre che i dati sui laptop aziendali. Con questa strategia gli hacker mirano a mettere fuori gioco l’unica ancora di salvezza che le aziende avrebbero a disposizione a fronte di un attacco ransomware, per poter ripartire da una copia di backup sicura nel modo più rapido possibile.

L’obiettivo di Veritas Technologies è quello di aumentare il più possibile la protezione dei dati di backup, in modo da mantenerli disponibili a fronte di un attacco ransomware della produzione e garantire tempi di ripristino veloci.

La soluzione Veritas Netbackup, leader di mercato e leader nel quadrante di Gartner delle soluzioni Enterprise Data Protection, aiuta i clienti a costruire una strategia di backup e restore, efficace ed efficiente. La certificazione di Netbackup per ambienti fisici, virtuali e in cloud, è così ampia da poter supportare la maggior parte dei workload esistenti, fornendo un unico punto di controllo della protezione dei dati. L’architettura di Netbackup è stata studiata per garantire il massimo livello di sicurezza della piattaforma stessa da attacchi ransomware.

Veritas è in grado di fornire in aggiunta una soluzione di protezione dati convergente, integrando il software Netbackup con una ampia gamma di Appliance dedicate. Tali appliance oltre a rappresentare una soluzione altamente scalabile, robusta, con elevate performance ed estreme capacità di deduplica, rappresentano anche un’ulteriore barriera agli attacchi ransomware.

Leggi anche:  Future Time e Avast insieme per un nuovo approccio alla cybersecurity

Gli accessi alle appliance avvengono in maniera dedicata e con strumenti di autenticazione sofisticati. Veritas ha ingegnerizzato le appliance in base ai requisiti STIGS (Security Technical Implementation Guides) fornite dal Dipartimento dei Sistemi Informativi della Difesa Americana (DISA), raggiungendo quello che in gergo si chiama “hardening”.

Grazie ad appliance edge, Veritas è in grado di estendere tutti questi benefici anche ai siti remoti. Anche la soluzione Backup Exec, per la quale sono state rilasciate sempre più
integrazioni verso il mondo virtuale e verso il cloud, per soddisfare le esigenze delle piccole
e medie imprese, integra diversi livelli di protezione contro i ransomware.

Infine, per completare la protezione dei dati includendo i laptop, che spesso sono i primi a
cadere sotto gli attacchi ransomware, Veritas mette a disposizione Desktop and Laptop Option. Si tratta di una soluzione altamente scalabile sia dal punto di vista dei volumi che della distribuzione geografica e fornisce agli utenti strumenti per una gestione semplice per il ripristino dei dati in autonomia. Tale soluzione risulta essere fondamentale per gestire ripartenze rapide a fronte di attacchi ransomware che abbiano coinvolto i laptop e desktop aziendali.