Al fianco della nuova scuola

Al fianco della nuova scuola
Ascolta l'articolo

Il Presidente di AICA Giovanni Adorni spiega quali sono i progetti attualmente in corso per sostenere professionisti, docenti, imprese e alunni

Progetti, incontri, seminari e conferenze: questa era la nostra realtà fino a due mesi fa, poi è arrivato il Coronavirus e il mondo è cambiato, più velocemente di quanto tutti noi ci aspettassimo. Aziende e professionisti si sono velocemente adattati a un nuovo modo di lavorare e lo stesso ha dovuto fare la scuola che, nonostante la chiusura degli edifici, si è impegnata per mantenere costante il rapporto con gli studenti e ha proseguito l’attività didattica a distanza.

Ed è sulla Scuola che mi voglio soffermare in particolare, perché è tra gli ambiti più provati da questa situazione di emergenza. Se da un lato un numero esiguo di realtà scolastiche utilizzavano già ambienti di eLearning a supporto della didattica, dall’altro la maggior parte dei docenti e degli studenti non erano affatto pronti a una realtà solo digitale. I docenti già esperti si sono trovati, improvvisamente, ad essere un punto di riferimento dei colleghi e hanno svolto un grande lavoro nelle prime settimane per condividere la propria esperienza e per mettere in piedi un’infrastruttura adeguata.

E’ al fianco di questi nuovi insegnanti digitali e della Scuola che offriamo oggi proposte e soluzioni concrete e gratuite, anche in attuazione del Protocollo d’Intesa recentemente rinnovato con il Ministero dell’Istruzione, finalizzato a “promuovere lo sviluppo della cultura digitale e la diffusione delle competenze digitali per studenti, docenti e personale non docente”. Sappiamo che la didattica online non potrà sostituire la didattica in presenza, ma ci sono tante cose che la tecnologia e il digitale ci consentono di fare. Queste sono solo alcune delle proposte di AICA, di cui la Scuola, i docenti e gli studenti potranno approfittare: www.aicanet.it/io-resto-a-casa:

  • U4JOB Essentials: un corso e-learning realizzato con Umana, che adatta al mondo della scuola il syllabus di e4job sviluppato da AICA e dedicato alla cultura digitale per il lavoro. Questo corso è particolarmente adatto agli studenti della scuola secondaria di secondo grado, che affronteranno i temi della consapevolezza digitale, dei big data, della cybersecurity, del pensiero agile e del coding.
  • Didattica in rete: il portale di AICA Digital Academy dove trovare risorse, idee e tutorial, oltre al supporto di docenti preparati.
Leggi anche:  Microsoft ha ricominciato a pubblicare annunci nelle app native di Windows 10

E’ in particolare con AICA Digital Academy che ci siamo mossi rapidamente per cercare di fornire un duplice aiuto ai docenti: quello relativo all’uso “tecnico” di una serie di strumenti e ambienti digitali e quello della loro “applicazione” da un punto di vista metodologico. Per rispondere a queste due necessità la Digital Academy ha predisposto e messo a disposizione un ambiente web suddiviso in quattro aree principali:

  • una dedicata agli “ambienti”, dai registri elettronici a piattaforme di eLearning quali Google Suite/Classroom/Meet, Microsoft 365/Teams, Moodle;
  • una dedicata agli strumenti per il dialogo ovvero per le videoconferenze;
  • una dedicata ad alcuni tra i tanti strumenti per la produzione di materiali didattici digitali: testi, presentazioni, immagini, video, mappe, linee del tempo, giochi didattici;
  • ed infine una con indicazioni su dove cercare materiali didattici già pronti.

Nelle prime tre aree i videotutorial tecnici sono accompagnati da schede metodologiche con indicazioni relative all’uso pedagogico di tali strumenti. Le schede si concludono con l’indicazione dei moduli ICDL e dei moduli EPICT in cui si possono approfondire rispettivamente le abilità digitali e gli aspetti pedagogici.

Parlando proprio di certificazioni, AICA, che è garante in Italia per le certificazioni internazionali ECDL/ICDL, ha in corso una sperimentazione di esami online, salvaguardando tutti gli standard di qualità definiti dagli enti di accreditamento: qualità e spendibilità internazionale sono e continueranno a essere il punto di forza delle nostre certificazioni. Per usare un termine medico, che si adatta perfettamente con l’attuale emergenza sanitaria, il primo trial è in corso di svolgimento presso il Liceo Metastasio di Scalea dove si stanno validando i modelli per i corsi che l’AICA Digital Academy potrà proporre ai Test Center per la formazione rivolta al mondo della Scuola. L’organizzazione di questo corso consente di validare non solo il matching fra i contenuti dei Moduli ECDL/ICDL e i contenuti dei Moduli EPICT, ma soprattutto la modalità di formazione “integrata”:

  • sugli aspetti di competenza d’uso corretto e consapevole delle funzioni delle tecnologie digitali (grazie all’esperienza dei formatori e anche con la messa a disposizione dei materiali “Mi certifico ECDL” e dell’ambiente di simulazione Maxisoft);
  • sugli aspetti pedagogici di uso di quegli strumenti, cioè la capacità di progettare delle efficaci lezioni (sulle più diversificate materie) utilizzando le tecnologie digitali.
Leggi anche:  TIM e Google Cloud con Intesa Sanpaolo per favorire lo smart working delle imprese italiane

A termine di questo corso, previsto per fine maggio, i 100 docenti partecipanti sosterranno online gli esami per le certificazioni ECDL/ICDL (Online Essential, Online Collaboration) ed EPICT (Classe Interattiva – Moduli “Pedagogico” e “Classe Interattiva”).

Tutto questo è reso possibile grazie anche alla nostra rete di partner, costruita e consolidata nel tempo, fatta di moltissime scuole, aziende, organizzazioni e associazioni; un luogo che ci permette di essere comunità anche in questo periodo di separazione e che ci consente di essere positivi, perché insieme è più facile cogliere le opportunità anche in una circostanza difficile.

Insieme ce la faremo e ci ritroveremo di persona, in un mondo che forse non sarà più lo stesso che abbiamo conosciuto prima, ma che ci vedrà migliori.