Il design top-secret dell’iPhone 12 di Apple rivelato in un video

Il design top-secret dell'iPhone 12 di Apple rivelato in un video
Ascolta l'articolo

Online il presunto filmato che mostrerebbe il prossimo melafonino, mesi prima dell’uscita ufficiale di settembre

Un appassionato di tecnologia degli Stati Uniti ha condiviso un video su YouTube di quella che sostiene sia una versione iniziale dell’iPhone 12 di Apple, programmato per un lancio a settembre. L’utente iUpdate ha dunque pubblicato un fantomatico primo sguardo al gadget, che da più parti si dice adotterà un design squadrato, derivato da quello dell’iPhone 4. Secondo quanto riferito, il telefonino oggetto della discussione è una “unità fittizia”, ​​basato su prototipi senza componenti elettronici.

Che sia falso non si discute, prendiamolo più come una concretizzazione fisica di tutti i principali leak diffusi negli ultimi tempi. Le forme dell’iPhone 12 vedranno presumibilmente un ritorno ai bordi del 4, con Apple che aveva optato per lari maggiormente curvi dall’iPhone 6 in poi, mantenendoli anche nel rinnovato form factor di X e della novità del notch superiore. Nel video, iUpdate discute anche le dimensioni della nuova serie di iPhone.

L’attesa per l’iPhone 12

Recenti rapporti hanno suggerito che l’iPhone 12 arriverà in quattro varianti, tutte con connettività 5G. Il cellulare avrà varie dimensioni: una mini da 5,4 pollici, un modello base di iPhone 12 da 6,1 pollici, un 6,1 pollici 12 Pro (con una fotocamere in più) e un 6,7 pollici iPhone 12 Pro Max. Quello da 5,4 pollici, qualora confermato, sarebbe il più piccolo cellulare di Apple dal 2017, ossia dall’iPhone 8 da 4,7”. Si adatterebbe facilmente al palmo della mano, andando un po’ contro la recente tendenza, seguita dai principali produttori di telefoni al mondo, dell’over-size.

Un dettaglio tra tutti, globalmente condiviso, è l’arrivo sulla parte posteriore di un sensore LiDAR, la risposta di Cupertino al ToF di cui sono dotati i principali top di gamma Android. Per catturare informazioni sull’ambiente circostante, utili per app e giochi in realtà aumentata, Apple si è già affidata alla tecnologia sull’iPad Pro 2020, e a maggior ragione lo farebbe sul prossimo smartphone. Ne sapremo di più nelle prossime settimane.

Leggi anche:  Gruppo Policlinico di Monza si affida all’infrastruttura iperconvergente di Nutanix