OnePlus 9 verrà lanciato prima del previsto

OnePlus 9 verrà lanciato prima del previsto
Ascolta l'articolo

La startup cinese si prepara ad un 2021 di ripresa dopo un anno trascorso a rincorrere le concorrenti

Il 2020 è stato difficile per tutti. Quando si tratta di compagnie hi-tech, la pandemia in corso ha decisamente rallentato la produzione, seppur la tecnologia sembra aver tenuto botta e venduto comunque tanto nei mesi più difficili dei vari lockdown locali. Tra i vari brand che necessitano di riprendersi c’è sicuramente OnePlus. La cinese, partita anni fa come una compagnia decisa a cambiare le regole in gioco per il mercato della telefonia mobile, con dispositivi all’avanguardia e prezzi più accessibili, ha dovuto allinearsi alla concorrenza, alzando la posta. Questo non ha sempre incontrato il parere positivo dei consumatori, anche se qualche vagito del passato è tornato con OnePlus Nord. Il tempo è però quello di pensare a OnePlus 9, che potrebbe vedere la luce il prossimo marzo.

OnePlus 9: cosa aspettarsi

Secondo un rapporto di Android Central, la serie OnePlus 9 dovrebbe essere lanciata a marzo 2021, quasi un mese prima di quando ci aspetteremmo. Solo per chiarezza, OnePlus 8 e 8 Pro sono stati ufficialmente annunciati il ​​14 aprile 2019, con una disponibilità globale a partire dal 29 aprile. Il rapporto rileva che OnePlus non ha ancora fissato una data, ma una fonte interna suggerisce metà marzo. Ora, senza Carl Pei al timone e Pete Lau che si trasferisce a un ruolo che si occupa del più ampio portafoglio di prodotti BBK, sarà interessante vedere come OnePlus prevederà di riprendersi una fetta di consumatori Android forse un po’ delusi dal recente passato.

Anche perché la concorrenza non sta certo ferma: Samsung è pronta a spingere il lancio del Galaxy S21 (o S30) a gennaio, per un Q1 2021 ancora più ricco. Considerato quanto sia stato migliorato OnePlus 8 Pro rispetto al 7 Pro, si dovrà anche capire cosa OnePlus porterà sul tavolo il prossimo anno. Sebbene sia troppo presto per speculare sulle specifiche, immaginiamo che che a bordo vi sarà il prossimo Snapdragon a 5nm di Qualcomm, RAM da minimo 12 GB e una classificazione IP68, con almeno 65 W di ricarica cablata. Del resto, senza OnePlus 8T Pro a occupare l’azienda quest’anno, il rilancio potrebbe davvero consentire alla ex-startup di consolidare non solo la propria posizione in patria ma anche di scalare le classifiche a livello globale, in un settore che mai come adesso è in via di trasformazione per forme e contenuti.

Leggi anche:  Apple Watch Series 6 imminente, arriverà prima dell’iPhone 12