Apple ridurrà della metà i costi dell’App Store per la maggior parte degli sviluppatori

Apple ridurrà della metà i costi dell'App Store per la maggior parte degli sviluppatori
Ascolta l'articolo

La compagnia perderà circa 600 milioni di dollari nel 2021 ma spera di placare le numerose critiche al sistema

Apple ha deciso di tagliare della metà le tariffe addebitate alla maggior parte degli sviluppatori che vendono software e servizi sull’App Store, segnando il più grande cambiamento nella struttura del negozio da quando il produttore di iPhone ha lanciato il servizio nel 2008. La riduzione rientra in un range tra il -15% e -30%, per gli sviluppatori che producono fino a 1 milione di dollari di entrate annuali dalle loro app e per le new entry. La modifica entrerà in vigore il 1 gennaio come parte di un programma App Store per le piccole imprese.

Secondo la compagnia, la modifica si applicherà alla “stragrande maggioranza” degli sviluppatori che fanno pagare per app e acquisti in-app sui dispositivi Apple ma non influirà su molte best of, come Netflix e Spotify. Il gigante di Cupertino ha affermato che sta apportando il cambiamento per aiutare finanziariamente i piccoli sviluppatori e per fornire loro un modo per investire nelle attività durante le lotte economiche causate dalla pandemia da Covid-19. Apple ha dovuto affrontare il controllo continuo da parte delle autorità di regolamentazione del governo e le critiche degli sviluppatori sulla percentuale di entrate necessarie per gli acquisti sull’App Store.

Nuovo slancio per le PMI software e app

Il reddito degli sviluppatori di app è stato fondamentale per il crescente business dei servizi di Apple, che ha raggiunto quasi 54 miliardi di dollari in entrate nell’anno fiscale 2020. L’App Store è uno dei numerosi prodotti e offerte che compongono l’unità Services, ma è il principale motore di entrate della Mela, secondo Toni Sacconaghi, analista presso Sanford C Bernstein. Si stima che il solo App Store porterà 18,7 miliardi di dollari al colosso nel 2021, circa un terzo dei ricavi totali dei servizi di Apple il prossimo anno.

Leggi anche:  Denodo riconosciuto come leader nel The Forrester Wave: Enterprise Data Fabric Q2 2020

Shannon Cross, altro analista di Cross Research, ha stimato che le modifiche alle commissioni ridurranno le entrate di Apple di circa 600 milioni di dollari nel 2021, ovvero solo il 3% della proiezione totali. I piccoli sviluppatori costituiscono la maggior parte dei venditori di App Store. Sensor Tower, un’azienda che tiene traccia dei dati dell’App Store, ha affermato che il 98% dei developer genera almeno 1 milione di dollari di spesa lorda annuale da parte dei consumatori. L’azienda ha stimato che solo il 5% delle entrate dell’App Store di Apple nel 2019 proveniva da sviluppatori che hanno incassato meno di 1 milione di dollari durante l’anno.