2000 clienti per QlikView Italy

In occasione della seconda User Conference dedicata al mercato italiano, ospitata presso gli East End Studios di Milano, QlikView Italy, centro di competenza italiano di QlikTech International, annuncia il traguardo di duemila aziende che nel nostro paese hanno scelto QlikView per gestire i propri processi decisionali.

“Siamo molto orgogliosi del traguardo raggiunto in pochi anni: la crescita esponenziale dei nostri clienti testimonia l’elevato grado di accoglienza della suite, che per potenza di calcolo e semplicità di utilizzo si è dimostrata la soluzione adatta a supportare le esigenze di aziende di ogni dimensione e operanti nei più svariati settori” ha commentato Massimo San Giuseppe, presidente di QlikView Italy.

Tra i 2000 clienti di QlikView in Italia figurano infatti marchi prestigiosi come Alessi, Bayer, Danone, Stonefly, Fila Europe, Luxottica; istituti bancari quali Banco Popolare, Monte dei Paschi di Siena e Banca Popolare di Sondrio; nonché enti pubblici, tra cui le Università di Bologna, Trento e La Sapienza di Roma.

Tecnologia “dirompente” al servizio del cambiamento

La User Conference è una preziosa occasione per tutti gli utenti di approfondire la tecnologia “dirompente” di QlikView, come l’ha definita Gartner, partecipare a seminari e conoscere la roadmap dell’azienda.

È inoltre un importante momento di incontro per condividere le best practice: “Riteniamo sia molto utile per i nostri clienti questo scambio di informazioni perché permette a tutti di migliorare i progetti e i risultati”, ha proseguito Massimo San Giuseppe.

“È dal confronto con aziende anche molto diverse tra loro che possono nascere nuove idee vincenti, perché in un periodo di difficile congiuntura economica come quello che stiamo affrontando essere innovativi non basta più, bisogna saper rompere gli schemi”.

Leggi anche:  Salute, benessere e alimentazione. L’AI nella prevenzione dei disturbi

Durante l’evento sono stati assegnati i “QlikView Customer Awards 2009”, i riconoscimenti per i progetti più significativi:

L’Istituto Zooprofilattico delle Venezie è stato premiato per il “Best Time to Value”, il suo progetto in un solo mese ha introdotto significativi cambiamenti nei processi decisionali, mettendo a disposizione dati oggettivi e condivisi tra le differenti aree operative;

La divisione Exploration and Distribution di ENI ha ricevuto il premio per “Best Well-Liked Projects”, per l’elevato grado di accettazione della soluzione riscontrato all’interno dell’azienda;

A2A invece è stata premiata quale duemillesimo cliente.

Nel campo della BI QlikView ha definito uno standard elevato in termini di semplicità, usabilità e time-to-value, ulteriormente rafforzato da QlikView 9, la release lanciata pochi mesi fa e presentata oggi ufficialmente ai clienti.

QlikView 9 è in grado di soddisfare le richieste di qualsiasi utente, di integrarsi con qualsiasi piattaforma all’interno di progetti di qualunque dimensione e di consentire l’accesso sempre e ovunque – incluse installazioni on-premise, ‘in-the cloud’, da dispositivi mobili o da laptop.

“La nuova release rafforza le capacità di QlikView di offrire risposte di business immediate e di garantire alle aziende un valore immediato, rilevabile e misurabile nell’arco di giorni o settimane, non più in mesi o addirittura anni come per le soluzioni tradizionali. E siamo certi che i nostri duemila clienti ne sapranno apprezzare gli enormi vantaggi”, ha concluso Massimo San Giuseppe.