L’Unione Europea premia il programma energie alternative di Alcatel-Lucent

La Commissione Europea ha attribuito ad Alcatel-Lucent il premio Europa Energie Sostenibili per il programma lanciato dall’azienda nel campo delle energie alternative per le telecomunicazioni.

Il riconoscimento è stato attribuito nella categoria “impegni volontari per la trasformazione del mercato”. L’ “Alternative Energy Program for Global Green Telecommunications” rappresenta il primo sistema completo di alimentazione alternativa delle reti di telecomunicazione mobili, in particolare nelle aree non raggiunte dalla rete elettrica.

La campagna Europa Energie Sostenibili (SEE) è un’iniziativa della Commissione gestita dalla Agenzia Esecutiva per la Competitività e l’Innovazione, sotto l’Autorità del Commissario per l’Energia Günter H. Oettinger.

Le motivazioni del riconoscimento sottolineano la portata del programma di Alcatel-Lucent per lo sviluppo e la realizzazione di stazioni base delle reti di comunicazione cellulari alimentate con energie alternative: solari, eoliche e a celle combustibili.

Il programma, annunciato nel febbraio 2009 è stato sviluppato per permettere agli operatori di portare i loro servizi di comunicazione in aree che non sono servite dalla rete elettrica – senza utilizzare fonti di generazione inquinanti – rendendo così possibile l’accesso ai servizi di comunicazione telefonica e a banda larga al miliardo e oltre di utenti che oggi ne sono esclusi.

Il programma permetterà anche agli operatori di rete nelle aree sviluppate di adeguare le stazioni base già attive per utilizzare fonti energetiche alternative e non inquinanti.

Il programma contribuisce alla creazione della prima vera soluzione industriale disponibile su larga scala, tale da potersi rivolgere ad un mercato stimabile in più di 100 mila stazioni base per le reti mobili, che potrebbero essere alimentate con energie alternative tra il 2010 e il 2012, con un risparmio annuale di circa 7 milioni di tonnellate di CO2.

Leggi anche:  Le automobili di Waymo circoleranno in California

“Il programma Alcatel-Lucent porta i vantaggi delle energie alternative alle reti di telecomunicazioni ed è una componente-chiave della nostra strategia per rendere compatibili i temi energetici e delle telecomunicazioni”, ha dichiarato Jean-Philippe Poirault, president delle attività Network and System Integration di Alcatel-Lucent.

“La crescita del traffico delle telecomunicazioni genera una maggiore domanda di energia mentre le reti per il trasporto e la distribuzione dell’elettricità affrontano nuove sfide che le tecnologie ICT possono aiutare a risolvere: questi due elementi essenziali del nostro panorama industriale – energia e ICT – hanno molto da offrire l’uno all’altro”.

Il programma comprende il Laboratorio Energie Alternative e la Stazione Pilota di Alcatel-Lucent, infrastrutture di telecomunicazioni uniche al mondo. Riunendo partner industriali, istituzionali e dell’ambiente accademico provenienti dal settore delle telecomunicazioni e da quello delle energie alternative, questo laboratorio dispone delle risorse per analizzare, testare e validare le soluzioni offerte dal mercato in rapida evoluzione delle energie alternative e il modo in cui queste possono rispondere alle esigenze del mondo delle telecomunicazioni”.

Oltre alle attività di ricerca avanzata, Alcatel-Lucent sta sviluppando una roadmap per permettere ai clienti nel settore delle telecomunicazioni di beneficiare delle migliori soluzioni possibili in materia di energie alternative man mano queste si rendano disponibili, creando un nuovo mercato per i fornitori di sistemi ad energie alternative.

“Le stazioni radio base ad energie rinnovabili sviluppate da Alcatel-Lucent contribuiranno ad un salto di qualità nell’industria mondiale delle telecomunicazioni. I responsabili delle aziende ICT su scala mondiale vedranno in tutto questo un nuovo standard aureo in materia di innovazione con benefici a più livelli.

L’impegno proattivo di Alcatel-Lucent per uno sviluppo sostenibile si è tradotto in una soluzione che avrà effetti in tutti i mercati, portando a tutti i vantaggi di un più ampio accesso ai servizi di comunicazione e Internet”, ha dichiarato Brad Allen, analista Responsabile mondiale del Programma per l’eco-sostenibilità aziendale presso TBR – Technology Business Research.

Leggi anche:  Samsung presenta il futuro del Connected Living

“Riteniamo che queste stazioni base, una volta installate universalmente, saranno degli esempi per la comunità del potenziale rappresentato dalle energie rinnovabili e della loro progressiva applicazione che permetteranno di promuovere lo sviluppo delle tecnologie in materia di energia sostenibile”.

Facendo leva sulla sua gamma di servizi “Energia Sostenibile”, Alcatel-Lucent fornisce consulenza agli operatori di rete che vogliono realizzare un piano complessivo di sviluppo, personalizzato secondo le specifiche condizioni ambientali–operative e si prende carico delle attività di progettazione, dimensionamento, installazione, trasformazione e integrazione dell’insieme della rete, nell’ambito di programmi di nuove installazioni o di ammodernamento degli impianti esistenti.