Informatica e Teradata: architettura UDA per ottimizzare integrazione dati e Big Data analytics

Informatica Virtual Data Machine, struttura portante di integrazione dei dati per la Unified Data Architecture di Teradata, fornisce la funzionalità di integrazione dei dati “map once, deploy anywhere”, Hadoop compreso

Informatica Corporation e Teradata hanno annunciato che Informatica Platform è ora parte di Unified Data Architecture (UDA); la funzionalità per ottimizzare l’integrazione dei dati “map one, deploy anywhere”, è adesso disponibile attraverso Teradata Data Warehouse, Teradata Aster e Hadoop.

La combinazione di Informatica Platform e Teradata UDA consente alle aziende di utilizzare Informatica Virtual Data Machine per mappare i processi di integrazione dei dati una sola volta e di implementarli successivamente, così da renderli operativi su piattaforme per workload specifici all’interno di Teradata UDA, potenziando molti tipi di analytics – il tutto all’interno di un’unica architettura dati. La soluzione consente di:

Ridurre costi e rischi nello spostamento verso i Big Data – i progetti possono essere gestiti grazie a sviluppatori già esperti nell’integrazione dei dati, certificati da Informatica, senza la necessità di individuare o formare specialisti Hadoop, difficili costosi e difficili da reperire.

Individuare la giusta piattaforma sulla base del lavoro da svolgere – ad esempio, Teradata per il data warehousing, Teradata Aster per il discovery dei dati e Hortonworks Data Platform per la cattura e il refining dei Big Data.

Incrementare la produttività dello sviluppatore fino al 500% – lo sviluppo visivo di Informatica, che non richiede codice, elimina il lungo e macchinoso, nonché costoso, processo di scrittura del codice.

“Teradata UDA combinata con Informatica Platform consente alle aziende di analizzare una maggiore quantità di dati e di includere nuove fonti nelle loro analitiche, ottenendo una visione del business più dettagliata e ricca, in tempi brevi,” afferma Chris Twogood, vice president of product and services marketing, Teradata. “All’interno di questa architettura unificata e flessibile, i clienti possono sia contare su processi di integrazione dei dati, ottimizzati in termini di costo e di performance, sia utilizzare la piattaforma adatta a ciascuna attività, in base al volume, alla velocità e alla varietà dei dati. Questa possibilità offre un ambiente di analytic ottimale per quelle organizzazioni che desiderano trarre il massimo vantaggio dal proprio patrimonio informativo.”

Leggi anche:  Verso la new digital economy. Quale architettura per la trasformazione digitale?

Informatica e Teradata mettono a disposizione anche i servizi professionali per facilitare e supportare le implementazioni di integrazione dei dati.

Map Once, Deploy Anywhere – Hadoop compreso

Con Informatica – quale componente chiave di Teradata UDA – i clienti, quando disegnano l’integrazione dei dati su Hadoop, possono utilizzare lo stesso ambiente di sviluppo senza utilizzo di codice, proprio come avviene per le piattaforme di data warehousing e di discovery, coinvolgendo i propri sviluppatori, senza dover ricorrere a competenze specifiche, costose e difficili da trovare. Informatica Virtual Data Machine, una componente di Informatica Platform, consente agli utenti di costruire un unico set di mappature per l’integrazione dei dati da sviluppare su una ampia varietà di piattaforme, tra cui Hadoop, data warehouse e appliance per piattaforme di discovery quali Teradata Data Warehouse, Teradata Aster e infrastrutture ETL (Extract, Transform, Load) standalone.

“Circa l’80% degli sforzi per lo sviluppo dei Big Data analytic riguarda l’integrazione, la trasformazione e la bonifica dei dati. Grazie a Informatica Virtual Data Machine, decine di migliaia di sviluppatori certificati Informatica PowerCenter in tutto il mondo sono adesso anche sviluppatori per l’integrazione dati su Hadoop, eliminando la necessità di assumere personale specializzato Hadoop,” commenta Todd Goldman, vice president and general manager, Core Technologies di Informatica. “Potendo contare sullo sviluppo di Informatica, che non richiede codice, i nostri clienti possono dimezzare i costi legati allo sviluppo per l’integrazione dei dati su Hadoop, incrementando altresì del 500% la produttività relativa allo sviluppo. Quale risultato, il valore di Teradata UDA raggiunge livelli notevoli, rendendola un’architettura ancora più affidabile ed efficace”.

Integrazione Dati per tutti i tipi di Analytic

Informatica Platform migliora molti tipi di analytic nell’ambiente Teradata UDA grazie a:

Leggi anche:  Step up your Analytics Game: a Milano e a Roma con SAS

Accesso a quasi tutti i tipi di dati – tra cui accesso a e veloce on-boarding di applicazioni aziendali relazionali, mainframe legacy, sensori, social media, log web e altri dati multi-strutturati (strutturati, non-strutturati, o semi-strutturati).

Integrazioni dati ottimizzata per Teradata UDA – un’unica piattaforma di integrazione dei dati per avviare una programmazione dei flussi di dati end-to-end su Teradata UDA, compresa la capacità di avviare il runtime in modo nativo su Hadoop, il consumo ad alta velocità dei dati e l’ottimizzazione pushdown alle piattaforme di data warehouse integrate di Teradata

Librerie complete per gli asset di integrazione dei dati – tra cui centinaia di trasformazioni ETL pre-costruite, regole di data quality, parsing di dati complessi e profilazioni dei dati direttamente in Hadoop per ridurre gli sforzi legati allo sviluppo, incrementare la loro qualità e aumentare la fiducia degli utenti relativamente alla comprensione derivante dalle elaborazioni dei Big Data.

Sviluppo veloce e immediatamente disponibile per i Big Data analytic – comprese funzionalità per la privacy e la sicurezza dei dati di livello enterprise, gestione unificata del sistema utilizzando Teradata Viewpoint, visibilità mission-critical e integrazione dei dati scalabile e ad elevate performance attraverso Teradata UDA.