Internet sostituisce la saggezza dei nonni

Solo il 4% dei bambini chiede consiglio ai nonni sulle faccende domestiche preferendo a loro Wikipedia, YouTube e Google

Anche se si ritengono ancora una parte importante nell’educazione dei nipoti, molti nonni britannici sono delusi dal fatto che non vengano più richieste loro consulenze sulle faccende domestiche. Da una ricerca effettuata da Dr. Bekmann, azienda di prodotti casalinghi, i bambini sembrano infatti preferire soluzioni più rapide come Wikipedia, che ha raggiunto un milione di voci in Italia,YouTube, che è stato recentemente oscurato in Egitto, e Google.

Generazione digitale

La verità è che sono moltissimi i bambini, anche molto piccoli, che hanno già dimestichezza con Internet e device come smartphone e tablet. Alcuni sono anche arrivati a spendere cifre folli sull’App Store, tanto che Apple è stata costretta a risarcire i genitori.

“Gli anziani danno colpa alla tecnologia di tagliarli fuori dalla vita dei nipoti, fornendo ai ragazzi le risposte che cercano e in tempi brevi: in questo modo, i giovani non chiedono più il parere ai nonni che, di fatto, si sentono messi da parte”, ha spiegato una portavoce di Dr. Bekmann.

Leggi anche:  STEM è (anche) donna, con i robot Epson