Register.it sotto attacco hacker. DDoS in corso (aggiornato)

Da qualche ora i siti che si appoggiano sulla piattaforma italiana soffrono di problemi ai dns. Poi la conferma via Twitter: “Attacco hacker in corso”

AGGIORNAMENTO ore 16.00

Register.it, società italiana del Gruppo DADA leader in Europa nei servizi per la presenza e la pubblicità in Rete, ha rilevato picchi di traffico anomalo sulla propria piattaforma informatica generati da un attacco hacker esterno DDoS (distributed denial-of-service) contro alcuni siti ospitati, che ha compromesso il corretto funzionamento di taluni servizi erogati. La Società, scusandosi per il disagio arrecato ai propri clienti, ha prontamente attivato tutte le procedure di remediation per ripristinare la situazione in breve tempo. Le misure tecniche messe in atto stanno già generando risultati in termini di regolarizzazione del traffico e normalizzazione della situazione. Tutti i dati dei clienti di Register.it non sono mai stati in alcun modo a rischio e la Società garantisce il mantenimento dei massimi standard di sicurezza e riservatezza, pur non potendo escludere a priori il verificarsi in futuro di tali eventi criminali. Sono già in corso verifiche e indagini sull’accaduto e la Società ha già sporto denuncia contro ignoti. Register.it continuerà a fornire costanti aggiornamenti attraverso i propri canali ufficiali quali l’home page ovvero attraverso i propri canali social come la pagina facebook e l’account twitter @registerit.

AGGIORNAMENTO ore 13.00

Ecco il messaggio postato da Register.it Spa a riguardo dell’attacco DDoS di stamane: “Le misure messe in atto dal nostro staff tecnico stanno dando risultati e la situazione sta tornando alla normalità. E’ comunque attivo un monitoraggio in modo da verificare ogni possibile nuovo evento. Continueremo ad aggiornarvi costantemente sull’evolversi della situazione. Ci scusiamo ancora con tutti voi per il disagio arrecato“.

Leggi anche:  Amazon: nuova gamma di dispositivi Echo e nuove funzionalità per Alexa

______________________________________________________________________

“Stiamo lavorando per risolvere il problema…scusate il disagio”. Queste le frasi scritte solo qualche minuto fa su Twitter dall’account ufficiale di Register.it, società del gruppo Dada che gestisce domini, hosting e pubblicità di brand in rete. Il beneficio del dubbio di un attacco hacker, che pure ci era parso quando qualche ora fa abbiamo riscontrato problemi di accesso ai nostri siti, si trasforma in realtà con la comunicazione via post:”Registriamo un traffico anomalo sul ns sito dovuto ad un attacco DDoS.I dati sensibili non sono a rischio. Stiamo verificando la situazione“.

Hacker contro la rete?

Prima dell’ufficialità della notizia, l’attacco DDoS era parso il più probabile anche per altri motivi oltre l’impossibilità di raggiungere gli indirizzi registrati sul servizio di hosting. Visto che gli aggiornamenti e la manutenzione ordinaria viene effettuata, come lo stesso Register.it indica, di notte, era alquanto improbabile che il problema riguardasse difficoltà interne o di servizio. Se a questo ragionamento si aggiunge il fatto che è ancora impossibile per i clienti (notizia confermata dalla nostra verifica) aprire un ticket di assistenza, l’ombra del DDoS si fa più chiara. Seguono aggiornamenti.