Viaggio nel business dei furti di password

L’anno scorso, il numero di programmi progettati per sottrarre password è esploso aumentando del 400%.

Mcafee ha pubblicato i risultati di una nuova ricerca che mostra in che modo gli attacchi di furti di password sono recentemente maturati e quali sono le nuove modalità attraverso cui i cybercriminali ricercano le password degli utenti.

La ricerca indaga le tecniche più sottili utilizzate dai criminali informatici e quali sono i loro principali bersagli.

Alcuni risultati chiave del report rivelano che:

• I criminali informatici sono in grado di osservare ogni singolo movimento attraverso nuovi programmi che possono “fotografare” lo schermo del pc mentre si immettono password o dati personali, e catturare i dati di accesso di login invisibili (i siti dove le password vengono visualizzate come una serie di asterischi come “******”).

• Le password di accesso ai siti di Gaming sono ora le più bersagliate del web.

• I criminali informatici stanno dirottando siti Web autentici e creando pop up fasulli che richiedono informazioni personali.

Nuovi trojans e worms che rubano password non sottraggono solamente informazioni personali, ma lasciano i computer vulnerabili ad altri tipi di attacco.

• Il malware possiede molte nuove tecniche per evitare di essere rilevato dai ricercatori dei software di sicurezza.

Per avere maggiori informazioni, il report completo in italiano”Viaggio nel business dei furti di password: chi e in che modo viola la nostra identità” è consultabile a questo indirizzo: http://www.mcafee.com/us/threat_center/white_paper.html.

Leggi anche:  C’è un zero-day di Android ancora senza patch