VMware realizza un data center dinamico in architettura Private Cloud per la Regione Sardegna

VMware realizza un data center dinamico in architettura Private Cloud per la Regione Sardegna

Il Private Cloud di VMware permette alla Regione di erogare on demand ai diversi dipartimenti e servizi regionali le risorse elaborative necessarie, quale primo passo verso altri progetti innovativi promossi dall’amministrazione regionale sarda

VMware, il leader globale nella virtualizzazione e nell’infrastruttura cloud, è stata scelta dalla Regione Sardegna come partner tecnologico nella realizzazione di un data center dinamico in architettura Private Cloud.

Il progetto realizzato con VMware, già partner tecnologico della Regione, è parte del programma promosso dall’amministrazione con l’obiettivo di individuare soluzioni e servizi comuni tra le amministrazioni pubbliche locali e centrali e all’adozione di un modello di Cloud Computing a loro sostegno, promuovendo la transizione della propria infrastruttura ICT verso una nuvola federale di Cloud Computing.

Il processo di progressiva centralizzazione mira, allo stesso tempo, ad abilitare tutte le amministrazioni, da quelle centrali a quelle periferiche, liberandole completamente da qualsiasi preoccupazione in termini di dimensionamento sistemistico e di provisioning.

Il contributo di VMware

Le soluzioni VMware adottate per innovare l’infrastruttura ICT sono VMware vSphere, la piattaforma di virtualizzazione leader del settore per la creazione di infrastrutture cloud, e VMware vCloud Director, che permette di erogare datacenter virtuali completi (VDC) pronti all’utilizzo in pochi minuti. L’ultima versione della soluzione,VMware vCloud Director 5.1, include una serie di importanti miglioramenti sotto il profilo della scalabilità che consentono la gestione di VDC “elastiche” in grado di supportare più cluster VMware vSphere e fino a 30.000 VM.

Le soluzioni VMware hanno permesso di erogare potenza di calcolo o di storage on demand abilitando le esigenze di energia computazionale di servizi e dipartimenti della Regione o delle pubblica amministrazione locale. L’infrastruttura Private Cloud consente, infatti, di realizzare notevoli economie di gestione grazie alla razionalizzazione e al consolidamento di molti sistemi precedentemente autonomi, che replicavano le medesime risorse per la sicurezza, l’alimentazione elettrica e il raffreddamento.

Nell’arco di sei mesi la Regione Sardegna ha creato un progetto pilota di Private Cloud su tecnologia VMware ed è già in grado di erogare macchine virtuali on demand. Con il completamento del progetto potrà fungere da erogatore di servizi cloud (applicativi e di piattaforma) on demand verso altri enti della Pubblica Amministrazione locale.

Il data center virtuale rappresenta il primo passo verso altri progetti innovativi promossi dall’amministrazione regionale sarda, come il cablaggio in fibra ottica di 243 comuni della regione in concomitanza con i lavori di metanizzazione e il progetto Scuola Digitale, che prevede la connessione delle scuole in rete e la distribuzione di lavagne interattive multimediali connesse con una piattaforma di servizi cloud per la didattica.

 

Categorie: Hardware