Wind lancia la Wind Business Factor Competition 2013

Parte oggi la seconda edizione del campionato italiano dedicato alle startup

Come si da una spinta alle idee creative italiane? Secondo la divisione business di Wind, con una vera e propria palestra che riesca a formare e “allenare” la nuova leva di imprenditori nostrani. L’idea nasce, anche se non dichiarata apertamente, anche per contrastare l’emorragia di talenti che volano via dall’Italia per proporre (e spesso trovare il successo) progetti e format imprenditoriali che da noi troverebbero poco spazio. Wind Business Factor è un progetto realizzato in collaborazione con TheBlogTV che ha come obiettivo quello di sostenere e veder crescere valide start up italiane, accompagnandole nel faticoso percorso di impresa. Come ogni palestra che si rispetti, la piattaforma offre ai partecipanti un personal trainer, che misura le capacità innovative dell’idea imprenditoriale, e tanti coach che aiutano a sviluppare le varie fasi dell’idea, dalla fattibilità finanziaria all’organizzazione, passando per il marketing e la comunicazione.

Il concorso

Nel 2012, anno in cui si è svolta la prima edizione della competizione, la giuria ha selezionato 30 startup tra le oltre 270 partecipanti. Le tre vincitrici, Mangatar, AdEspresso e Bad Seed si sono assicurate importanti obiettivi nel fund raising nazionale e internazionale: “Questi successi ci consentono di poter affermare che abbiamo lavorato bene e nella giusta direzione – ha affermato Pierpaolo Festino, direttore della BU Aziende e Partite IVA di Wind – con questa nuova edizione della Competition, Wind Business vuole continuare ad affermare la vicinanza al mondo delle piccole imprese fornendo un contributo reale ai giovani imprenditori, individuando e premiando gli innovatori che si distinguono nelle eccellenze che caratterizzano il Made in Italy”.

Leggi anche:  Covid-19: azienda di Torino sviluppa rilevatori di temperatura corporea anticontagio

La Competition 2013, parte oggi 28 febbraio e prosegue per tutto l’anno coinvolgendo gli startupper in tre gironi, articolati rispettivamente in tre fasi distinte: Selection, Training e Performance. Durante la fase di Selection gli imprenditori potranno candidare la propria idea di business o startup; nella seconda fase di Training le migliori idee e startup svilupperanno, con l’aiuto di mentor ed esperti, il proprio business model. Infine, nell’ultima fase di Performance i partecipanti avranno l’opportunità di presentarsi agli investitori e vincere dei premi, con l’opportunità di formazione e di visibilità. Alla fine di ciascun girone, la migliore idea o impresa otterrà un bundle gratuito per un anno di servizi Wind Business e un viaggio di networking e formazione in Silicon Valley.