NSA: cercavano i terroristi nei video porno

Edward Snowden racconta dell’esistenza di una camera speciale in cui gli agenti analizzano la presenza di messaggi criptati in contenuti hard

Ogni lavoro ha i suoi pro e contro ma quello di un reparto speciale della NSA è di certo tra i più strani. Stando a quanto rivelato dagli ultimi documenti di Edward Snowden, la National Security Agency ha una stanza segreta in cui gli agenti devono passare ore a visionare contenuti pornografici alla ricerca di messaggi dei terroristi. Compito dei federali è quello di analizzare nuovi e inusuali strumenti utilizzati da chi rappresenta una minaccia per le democrazie occidentali. Tra i più in voga ci sarebbe anche quello di nascondere dietro foto e video hot messaggi criptati che viaggiando per l’etere telematico vengono scambiati tra attivisti e militanti dei gruppi terroristi in tutto il mondo.

Non è un gioco

A togliere il velo a pratiche del genere è stato Edward Snowden che ha spifferato l’esistenza di una camera speciale molto simile a quella presente nei sexy shop almeno per il tipo di visione a cui danno luogo. Ma se siete già pronti a inviare il vostro curriculum in America, dovreste considerare quello che ha riferito un ex dipendente dell’Inelligence al Daily Beast: “Non è tutto così divertente quando bisogna passare del tempo a visionare filmati pornografici in cui ci sono dei bambini – ha spiegato – è molto difficile guardarli anche con occhio distaccato. Difficile più di ogni altra cosa”. Non è chiaro se il compito della NSA fosse solo quello di analizzare i filmati veicolati su certe piattaforme o forum o anche quelli condivisi sui siti più popolari ma è evidente come il confine tra il piacere e il disgustoso sia davvero molto sottile.

Leggi anche:  Proteggere i diritti umani nell’era della guerra cibernetica