Mozilla blocca Flash a causa di Facebook

Dopo la notizia del CSO secondo cui il social network non utilizzerà più i moduli Flash, Firefox si adegua bloccando il software di default

Mark Schmidt, il capo del team di supporto Firefox di Mozilla ha tweetato ieri scrivendo che tutte le versioni di Flash Player ora sono bloccate come standard nell’ultimo aggiornamento del browser. Il post è accompagnato dalla frase “Occupy Flash“, un riferimento al movimento “per liberare il mondo da Flash”, più di una presa di posizione da parte di Mozilla. Tuttavia Schmidt ha spiegato come l’azienda riabiliterà di default Flash in Firefox quando Adobe rilascerà una versione senza exploit e vulnerabilità.

Guerra ad hacker e spie

In realtà la battaglia della Foundation non è solo contro Flash; nei giorni scorsi la compagnia aveva bloccato anche Java e una serie di altri plugin e programmi considerati pieni di buche di sicurezza; peraltro in modo da permettere agli utenti di abilitarli manualmente pur conoscendo i pericoli presenti. Torna alla mente quel 2010 quando fu Steve Jobs tra i primi a spiegare i problemi che circondavano Flash. In una lettere pubblica di cinque anni fa, il compianto co-fondatore di Apple aveva spiegato le molteplici criticità presenti nel prodotto e da cui sono venute fuori quelle evidenziate dalla violazione informatica ai danni di Hacking Team le cui comunicazioni mostrano quando il gruppo fosse a conoscenza dei bug di Flash, sfruttati per veicolare spyware e forzare l’accesso di intrusi in sistemi e computer sparsi per il mondo.

 

Leggi anche:  La visione di Engineering sull'IoT