Il nuovo Opera integra WhatsApp e Messenger

Opera Reborn 3 è ora disponibile in test

La versione più recente del browser punta tutto su chat e social network per rosicchiare utenti a Mozilla e Google

Nella giungla dei browser più utilizzati Opera cerca di ritagliarsi il suo spazio. Lo fa con una nuova versione del browser pensata per gli amanti dei social network e delle chat. Per questo la release più recente integra alcune tab molto interessanti che velocizzano e semplificano l’accesso a client amatissimi da tanti utenti, come WhatsApp e Facebook Messenger. Invece di puntare sulle estensioni di terze parti, come fanno da anni Chrome e Firefox, il team di Opera ha deciso di realizzare un software che comprende già le due funzioni, così da inserirle senza grossi problemi all’interno del flusso di utilizzo della navigazione.

Come si presenta

E così, la versione Reborn di Opera, che prende ispirazione dal browser sperimentale di casa conosciuto come Neon, ospita nativamente diverse applicazioni, le già menzionate WhatsApp e Messenger ma anche Telegram, sempre più in ascesa tra i consumatori attenti alla privacy. Per usare le tab dedicate si può procedere in due modi: piazzando le icone specifiche nella barra laterale del browser oppure salvando i collegamenti alle chat preferite, così da averle al fianco della finestra web corrente. La semplicità nell’utilizzo dei tool è disarmante: per condividere foto o video basta trascinarli dal computer alla chat, come si farebbe con qualsiasi altro contenuto da trasferire tra le cartelle. Al momento sono integrati in Opera solo Messenger, WhatsApp e Telegram ma pare che presto potrebbero arrivare altri servizi, pronti a rendere ancora più social il terzo incomodo dell’azienda norvegese.

Leggi anche:  Un video di Android 12 anticipa i cambiamenti del sistema operativo