Google rende disponibile la sua VPN su Google One

Reti VPN: Zscaler evidenzia i rischi di sicurezza nascosti che colpiscono le imprese

La compagnia permette agli abbonati al servizio cloud Google One di beneficiare di una rete privata virtuale, senza costi aggiuntivi

Google ha annunciato la volontà di rendere disponibile il suo servizio VPN agli abbonati di Google One con piano da 2 TB o superiore. La novità vale sia per gli utenti singoli che per le famiglie, in modo da poter condividere l’accesso con un massimo di 5 membri, senza costi aggiuntivi. La soluzione virtual private network di Google non si discosta molto dalle altre già presenti sul mercato, permettendo di navigare sul web crittografando la connessione e nascondendo i vari indirizzi IP. I dati passano attraverso un server VPN prima di raggiungere i siti, così da difendersi da potenziali hacker o criminali che tentano di tracciare le informazioni. Google, insieme all’ampliamento del servizio, ha comunicato di offrire anche sessioni di formazione professionale per conoscere le VPN in modo più approfondito.

Uguale alle altre

Gli appuntamenti, per ora solo in inglese ai residenti negli USA, Regno Unito e Canada, saranno resi disponibili a questo link e in base all’ordine di arrivo. Ovviamente, ci sono molti altri servizi VPN oltre a quello di Google e al momento, sembra essere più conveniente per gli abbonati a Google One che altro. Sfortunatamente, l’accesso VPN sarà disponibile solo per gli utenti Android (nelle prossime settimane), ma la società prevede di espanderlo anche ad iOS, Windows e Mac nei prossimi mesi.

«Per darti la certezza che i tuoi dati siano al sicuro, annunciamo la nuova VPN di Google One sui nostri piani da 2 TB e superiori per fornire un ulteriore livello di protezione online per il tuo telefono Android. Integriamo già una sicurezza avanzata in tutti i nostri prodotti e la VPN estende tale sicurezza per crittografare il traffico online. indipendentemente dall’app o dal browser che stai utilizzando. La VPN è integrata nell’app Google One, quindi con un solo tocco puoi essere certo di sapere che la tua connessione è al sicuro dagli hacker» ha detto Big G.

Leggi anche:  WPC: ritorna la più importante conferenza italiana sulle tecnologie Microsoft