Dal 1 gennaio 2021 WhatsApp non funzionerà su questi telefoni

Dal 1 gennaio 2021 WhatsApp non funzionerà su questi telefoni

La piattaforma di messaggistica chiude il supporto a iPhone 4 e precedenti, così come agli Android aggiornati prima della versione 4.0.3

Mentre il 2020 volge al termine, WhatsApp ha annunciato la fine del supporto su alcuni smartphone Android e iOS, considerati oramai obsoleti. Per godere delle ultime funzionalità dell’app, la pagina di supporto di WhatsApp consiglia agli utenti di utilizzare l’ultima versione del loro sistema operativo, ossia almeno iOS 9 o successivo su iPhone, Android 4.0.3 o più recente, dall’altra parte.

Questo perché tutti i modelli di iPhone fino all’iPhone 4 perderanno il supporto per l’app mentre i possessori di iPhone 5S in poi, per continuare a chattare, dovranno aggiornare all’ultima release di iOS, la numero 9 appunto. Come già accaduto in passato, alcuni utenti potrebbero continuare ad accedere a WhatsApp sui loro vecchi smartphone, se i loro sistemi operativi hanno ricevuto una patch con un aggiornamento.

Rinnovare l’hardware

Tuttavia, per altri, l’unica soluzione sarebbe quella di passare ad un nuovo dispositivo. Per scoprire su quale sistema operativo è in esecuzione il telefono, gli utenti iPhone possono andare su Impostazioni> Generali> Informazioni, e leggere le informazioni sulla versione del software. Su Android invece, l’informazione è su Impostazioni> Informazioni sul telefono. Sappiamo bene che per il mondo iPhone la questione è sempre molto semplice e lineare: Apple gestendo tutto in prima persona rende trasparente quali modelli sono, di volta in volta, aggiornabili, e quali no.

Con Android la storia si fa complicata, per la presenza di decine di produttori e altrettante versioni del software personalizzate, che non è detto vengano aggiornate all’ultima release resa disponibile da Google. Ovviamente gli utenti guardano all’utilizzo di software di largo uso come WhatsApp ma il problema principale resta quello della sicurezza. Senza update, e quindi senza patch, gli OS diventano più vulnerabili che mai agli attacchi informatici, con conseguenze dirette sulle informazioni contenute. Passare al nuovo vale più per questo che per una banale chat.

Leggi anche:  Social Media e contenuti digitali. Sfruttare il potenziale della blockchain