Ex di Dropbox denunciano discriminazione di genere in azienda

Ex di Dropbox denunciano discriminazione di genere in azienda

VentureBeat ha raccolto le testimonianze di attività discriminatorie di genere negli uffici del colosso del cloud

Nel dicembre 2020, una fonte anonima ha inviato a VentureBeat un documento contenente interviste a 16 dipendenti attuali ed ex di Dropbox che denunciano discriminazione di genere presso la società di cloud computing. Il rapporto sulla presunta discriminazione ha iniziato a circolare internamente dopo che il suo autore lo ha inviato ai dipendenti di Dropbox in tutto il Nord America il 9 dicembre. Compilato da un ex ricercatore della compagnia, il report è stato fortemente contestato dalla società.

“Quando ho letto l’email per la prima volta, ho iniziato a piangere”, ha detto a VentureBeat la fonte numero 1, che ha confermato di aver subito discriminazioni in merito ad una promozione in Dropbox. “Ero frustrato del fatto che anche altre persone stessero vivendo quanto avevo sperimentato io. Speravo davvero che la mia esperienza personale fosse una tantum, ed è stato davvero sconvolgente scoprire che non era così”. Le comunicazioni interne ottenute da VentureBeat indicano che più di una dozzina di dipendenti Dropbox concordano con le conclusioni del rapporto.

Cosa succederà adesso

Gli autori della lettera di denuncia indicano esempi come “il cambiamento degli standard per le promozioni, la disuguaglianza nella retribuzione, l’arretramento della carriera dopo il congedo di maternità e richiami quando le vittime riportano i loro casi alle risorse umane”. Il rapporto descrive anche eventi di presunte molestie e retrocessioni a seguito di reclami ai dipartimenti HR preposti del colosso.

Poco dopo aver parlato con VentureBeat delle accuse di discriminazione di genere, Dropbox ha pubblicato il suo rapporto sulla diversità del 2020, nel quale l’azienda afferma che le donne sono state promosse a un tasso più elevato rispetto agli uomini per il quinto anno consecutivo. Il rapporto ricorda anche che la rappresentanza delle donne a livello manageriale e superiore è aumentata dal 35% nel 2019 al 37% nel 2020.

Leggi anche:  Perché Twitter è stato bloccato in Nigeria