I nuovi Galaxy con protezione Gorilla Glass sulle fotocamere

I nuovi Galaxy con protezione Gorilla Glass sulle fotocamere

I primi smartphone al mondo con la più recente tecnologia di Corning

Corning e la sua tecnologia Gorilla Glass hanno dominato negli ultimi anni il mercato degli smartphone quando si tratta di vetro durevole e resistente ai graffi. Da pochi giorni, l’azienda ha annunciato due nuovi tipi di Gorilla Glass con tecnologia DX e DX+, introducendo una nuova classe di prodotti incentrata su un vetro che copre l’obiettivo della fotocamera di uno smartphone.

Questa nuova tecnologia promette di “catturare la luce al 98%”, difendendo al contempo i sensori. In realtà, Gorilla Glass con DX non è solo vetro e non è una novità: un materiale composito già utilizzato per la prima volta nel 2018 sul Samsung Galaxy Watch anche se all’epoca la tecnologia non era perfezionata in modo specifico per applicazioni fotografiche. Per fare ciò, Corning ha dovuto superare i problemi legati all’aumento alla resistenza ai graffi.

Quando la vedremo in azione

Mentre l’aumento della resistenza ai graffi in genere porta a un’ottica meno chiara, così fanno i graffi stessi, quindi questa nuova tecnologia è una soluzione su due fronti per garantire una maggiore qualità dell’immagine sugli smartphone. Nell’annuncio di Corning, la società afferma che “Samsung sarà il primo cliente ad adottare i prodotti Gorilla Glass DX per i copriobiettivi delle fotocamere”.

Non c’è nessuna menzione di quando i primi prodotti DX saranno disponibili sul mercato, quindi non ci resta che aspettare e vedere a quale la compagnia fa riferimento, anche se è difficile che siano gli imminenti pieghevoli Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3.  Questi ultimi verranno svelati il prossimo 11 agosto mentre i prossimi della Serie “S” sono lontani ancora mesi, pronti non prima di gennaio 2022.

Leggi anche:  Samsung svela il chip Exynos 1080