Dopo aver licenziato 900 dipendenti online, il CEO di Better.com si prende una pausa

Problemi di privacy per chi usa Zoom su Mac

Aveva usato Zoom per far fuori il 9% della forza lavoro

Il CEO di una società di mutui digitali, Better.com, era diventato molto famoso a causa di una videochiamata via Zoom con cui ha licenziato 900 dipendenti. Ora, Vishal Garg si sta “prendendo una pausa” dalla sua stessa azienda. Nella videocall, l’amministratore aveva fatto fuori il 9% della forza lavoro di Better, accusando ogni membro di quelli prescelti per l’abbandono di  “rubare alla società”. “Vengo da te con non grandi notizie. Il mercato è cambiato e dobbiamo muoverci con esso per sopravvivere, in modo che, si spera, possiamo prosperare e portare a termine la nostra missione”, aveva sentenziato all’inizio della call. “Se sei in questa chiamata, fai parte dello sfortunato gruppo di lavoratori che verrà licenziato”.

Tuttavia, pare che Garg si sia preso una pausa con effetto immediato, anche se non è chiaro se la questione sia partita da lui oppure dagli altri manager di Better. Il consiglio di amministrazione della società ha inviato una lettera ai dipendenti assicurando che l’azienda adotterà tutte le misure necessarie e possibili per portare l’impresa fuori da ogni possibile pericolo di licenziamento. Verrà inoltre coinvolta una società esterna per “fare una valutazione di leadership e culturale”.

La dirigenza ha assicurato che la valutazione di questa terza parte sarà “presa in considerazione per costruire una cultura sostenibile e positiva a lungo termine presso Better”. Mentre Garg si prende un po’ di tempo “dati gli eventi molto spiacevoli dell’ultima settimana”, il CFO Kevin Ryan assumerà il ruolo di CEO ad interim. Solo qualche giorno fa, l’italiana Alessandra Celidoni era stata licenziata su Teams dopo 18 anni da Yazaki, che produce e commercializza cablaggi e sistemi di distribuzione elettrica per autoveicoli.

Leggi anche:  “Export digitale”, una giornata di studio per aziende e imprenditori