Lavazza sceglie ServiceNow per gestire l’IT in maniera efficiente

Lavazza sceglie ServiceNow per gestire l’IT in maniera efficiente

Due portali customizzati permettono di affrontare in modo più efficiente le complessità, assicurando una governance efficace e il controllo delle risorse economiche dell’azienda

Lavazza, tra i principali torrefattori mondiali, sceglie ServiceNow, azienda leader nei workflow digitali, per gestire l’IT in maniera efficiente.

L’esigenza di Lavazza nasce tra il 2015 e il 2018, quando l’impresa di Torino acquisisce sei aziende e crea una nuova business unit. Il conseguente aumento della complessità IT evidenzia i limiti delle soluzioni installate. L’attività di management era infatti gestita tramite scambi di email e telefonate che rendevano difficile tenere traccia delle richieste e dell’evoluzione dei progetti, mentre il service management utilizzava diversi portali non integrati tra loro, che non consentivano di analizzare le cause dei disservizi.

Lavazza adotta così ServiceNow IT Business Management (ITBM), che viene utilizzato per creare un portale per la gestione delle richieste e dei progetti IT, e ServiceNow IT Service Management (ITSM), utilizzato per realizzare un portale rivolto al servizio IT.

Il portale basato su ServiceNow IT Business Management permette di inserire le richieste relative a nuove soluzioni IT o al potenziamento di soluzioni già esistenti. Consente inoltre al team IT di gestire le richieste e il relativo budget tenendo traccia dell’evoluzione dei progetti. Il portale basato su ServiceNow IT Service Management permette agli utenti che aprono i ticket di comunicare con gli operatori, abilitando quest’ultimi a svolgere analisi per rimuovere le cause degli inconvenienti.

Il risultato è che Lavazza riesce ora a gestire in modo più efficiente il forte aumento della complessità, assicurando una governance efficace e il controllo delle risorse economiche dell’azienda.

Leggi anche:  Apple, nel prossimo iOS lo sblocco dell’iPhone anche con la mascherina