Canon, la tecnologia al centro del design

Canon, la tecnologia al centro del design

L’obiettivo della multinazionale giapponese è quello di arricchire la vita delle persone, abilitando spazi di lavoro sempre più dinamici e offrendo soluzioni innovative e sostenibili

È una storia lunga quasi 90 anni quella di Canon, multinazionale giapponese che fa dell’imaging la sua ragione di esistere. Una realtà che mette alla base del marchio la filosofia “Kyosei”, una parola che nel linguaggio del Paese del Sol Levante significa “Vivere e lavorare insieme per il bene comune”, impegno che si traduce nell’adozione di modelli sostenibili e nella tutela dell’ambiente. Quattro le business unit di Canon a livello globale: imaging, printing document (con il più ampio portafoglio di soluzioni di stampa sul mercato, dalla piccola stampante da tavolo ai sistemi più complessi), medical (diagnostica per immagini), industrial (apparecchiature industriali e soluzioni di imaging per l’industria).

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato.

«Un’ampia offerta in cui l’elemento comune sono le immagini che vengono catturate materializzando il mondo fisico e producendo informazioni digitali con fotocamere e videocamere ma che vengono anche utilizzate per produrre qualcosa di materico con le soluzioni di stampa e per fare diagnostica», racconta Giuseppe D’Amelio, DP&S Marketing & Innovation Director di Canon Italia, nel corso dell’evento “Canon Easy Experience – Il design incontra l’offerta workspace che semplifica il lavoro”, che si è svolto di recente nella splendida cornice dell’ADI Design Museum di Milano. Al dibattito hanno partecipato Sergio Patano, Associate Director, Consulting and Custom Solutions di IDC Italy e Luciano Galimberti, presidente ADI.

La business unit printing di Canon Italia è suddivisa in due aree, la stampa di produzione e il workspace. «L’ufficio è cambiato. È sempre più fluido, dinamico e ibrido, pertanto necessita di nuove soluzioni e servizi che facilitino la collaborazione in ogni contesto: ufficio, casa, coworking o persino in mobilità. Nasce da qui la nuova offerta che abbiamo battezzato ‘Easy Experience (E2X)’, con l’intento di evidenziare la facilità di esperienza di utenti, clienti e partner nei confronti di Canon. Concetto che ben si sposa con il mondo del design, dove la facilità di esperienza ha determinato il successo di alcuni dei più importanti brand sul mercato e dove lo storytelling gioca un ruolo fondamentale per far comprendere al meglio la filosofia che sta alla base di un progetto», spiega D’Amelio.

Leggi anche:  Tutto quello che avreste voluto sapere sul networking

Milioni di persone ridefiniscono infatti ogni giorno il loro spazio di lavoro, determinando uno dei più grandi cambiamenti nella strategia e nei processi aziendali degli ultimi decenni.

Easy Experience vuol dire, per esempio, poter scegliere liberamente da dove lavorare potendo contare su soluzioni di stampa che possono variare in dimensione, potenziale produttivo e tecnologia (Laser o InkJet) in funzione del contesto lavorativo. Ma vuol dire anche essere sempre interconnessi grazie al più completo ecosistema tecnologico in cloud dedicato al printing, che garantisce la collaborazione fra le risorse, con un vasto portafoglio applicativo (Canon SmartApp) accessibile dai dispositivi di stampa, da PC e da smartphone grazie alla innovativa tecnologia Touchless (Easy Collaboration), perfettamente integrabile con il sistema informativo aziendale o del professionista (Easy Integration) e un servizio clienti d’eccellenza (Easy CX). E2X garantisce anche elevati livelli di sicurezza senza la necessità di essere specialisti di settore, grazie a dispositivi sicuri “by design” e in linea con i più alti standard di compliance normativa (Easy Security).

Un’offerta che premia la creatività

Per Canon design e tecnologia fanno parte dello stesso processo da più di 40 anni. «L’offerta spazia dai prodotti che coniugano il meglio di due mondi come il video e il cinema, dedicati ai filmmaker, alle stampanti dotate di serbatoi per l’inchiostro ricaricali, fino ad arrivare ai consumatori più giovani con la gamma di Small Photo Printer; la stampa delle fotografie è un trend in crescita e noi crediamo molto in questo segmento. La conferma è data dal successo straordinario di ‘Selphy’, giunta ormai alla terza generazione con la CP-1500», dichiara Alessandro Montanini, Marketing Senior Manager di Canon Italia che prosegue ricordando che ben sette prodotti realizzati dal Gruppo Canon si sono aggiudicati il prestigioso iF Design Award 2023, conferito da iF International Forum Design. «Questo è il 29° anno consecutivo in cui Canon riceve l’iF Design Award – sottolinea Montanini -, a dimostrazione dell’impegno profuso nella realizzazione di prodotti che coniugano design ed elevate prestazioni».

Leggi anche:  Samsung potrebbe svelare presto il suo Galaxy Ring

In conclusione, Canon ha premiato il team, selezionato tra gli studenti del corso di comunicazione omnicanale dell’Istituto Rizzoli di Milano, che ha presentato un progetto di storytelling incentrato sul tema di Easy Experience.