Reale Mutua, la formazione come strategia di difesa

Reale Mutua, la formazione come strategia di difesa

La cultura della cybersecurity di Reale Mutua cresce con Cyber Guru. La piattaforma consente di adottare tutte le misure necessarie per aumentare la consapevolezza sul tema sicurezza

Nata a Torino nel 1828, la Società Reale Mutua di Assicurazioni, Capofila di Reale Group, è la più grande Compagnia italiana in forma di mutua: ha oltre 360 agenzie distribuite in tutta Italia e oltre 1,4 milioni di Soci/Assicurati. Reale Group è un Gruppo internazionale e multiservizi presente in Italia, Spagna e Cile attraverso la Capogruppo Società Reale Mutua di Assicurazioni e le sue controllate.

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato.

La natura mutualistica, propria di Reale Mutua, è una fonte di ispirazione continua per tutte le imprese del Gruppo, che pone al centro dell’attenzione la tutela degli interessi degli Assicurati, che nella mutua sono anche Soci, e il continuo miglioramento dei servizi loro offerti, in termini di livello qualitativo delle prestazioni e dell’assistenza. Reale Mutua è sempre stata attenta alla formazione in tema cybersecurity perché – come spiega Alfredo Robusto, Information Security manager di Reale Mutua – «per una compagnia assicurativa la sicurezza dei dati e la riservatezza delle informazioni sono un tema fondamentale. Abbiamo infatti all’attivo numerose campagne di awareness per i nostri dipendenti. Tuttavia l’aumento esponenziale del rischio cyber, ci ha spinto ad adottare una piattaforma più strutturata per aumentare il livello di consapevolezza e la sicurezza dei nostri utenti interni e quindi di riflesso dei dati trattati per conto dei nostri assicurati».

DUE SOLUZIONI INTEGRATE

La piattaforma Cyber Guru, adottata da Reale Mutua, ed estesa a tutto il Gruppo Reale, propone due soluzioni integrate ma che possono essere implementate e combinate fra loro anche in momenti diversi. Cyber Guru Phishing, un innovativo sistema di apprendimento esperienziale, per difendersi dagli attacchi phishing e smishing, che produce risultati efficaci grazie alla sua metodologia avanzata e alle caratteristiche di automazione e adattività guidata da intelligenza artificiale. Cyber Guru Channel, un percorso di formazione video costruito su una metodologia induttiva, realizzato con tecniche di produzione avanzata, tipiche delle serie TV, e basato su uno storytelling particolarmente coinvolgente.

Reale Mutua ha scelto la piattaforma di phishing simulato, come strumento che consente di fare una campagna continua di allerta sugli utenti mantenendo nel tempo elevata la concentrazione sul rischio mail malevole. «Di fatto – spiega Robusto – ha contribuito in modo significativo ad aumentare la sensibilità sul tema delle truffe online. La piattaforma dispone infatti di un motore AI che permette di personalizzare le mail che vengono inviate a seconda del livello raggiunto dall’utente. In sostanza, più si diventa abili, maggiore è il grado di difficoltà. Ma non solo. Le mail non vengono spedite a tutti contemporaneamente, ma vengono inviate in maniera frammentata nel corso di un mese, impedendo il “passaparola” tra colleghi. Anche i video del canale Channel, l’altro modulo che abbiamo implementato, sono stati molto apprezzati, migliorando la preparazione in tema di attacco cyber». Una volta terminato il settaggio, la piattaforma Cyber Guru è completamente automatizzata. «In precedenza, la gestione era manuale, il che richiedeva più tempo e un maggior utilizzo di risorse interne» – aggiunge Claudia Napoli, responsabile Sicurezza delle informazioni e protezione dei dati – DPO di Reale Mutua. «Il sistema di Cyber Guru invece è estremamente dinamico e offre una potenza di fuoco che non ha paragoni rispetto ai sistemi che avevamo prima. Non solo. Essendo un gruppo internazionale, abbiamo potuto utilizzare anche la versione in spagnolo, che è utilizzata anche in Sud America».

Leggi anche:  L'AI rimodellerà il panorama italiano della cybersecurity nel 2024

RISULTATI OTTENUTI

Il progetto è stato avviato nel settembre 2022 ed è tuttora in corso. I risultati sono stati alquanto soddisfacenti. «In meno di un anno, abbiamo registrato una forte diminuzione dei click su mail sospette e un notevole miglioramento nella tempestività del primo segnale di allarme. La piattaforma fornisce inoltre un eccellente supporto a livello statistico, che ci consente di capire l’evoluzione nel tempo del progetto. Siamo quindi convinti che il percorso intrapreso debba continuare per mantenere l’attenzione sempre alta anche attraverso modalità di comunicazione innovative» – afferma Alfredo Robusto.

Ad esempio attraverso l’intranet aziendale, Reale Mutua pubblica ogni settimana un post sul tema cyber, richiamando tutte le campagne di formazione. Inoltre, dichiara sempre Robusto, «sono stati organizzati, per esempio, eventi live di successo, che hanno visto anche la partecipazione di Maurizio Zacchi, marketing manager e direttore della Cyber Guru Academy».