Kaspersky, il valore e il ruolo degli MSP nel panorama cyber globale

Maura Frusone, Head of Channel di Kaspersky Italia, ci racconta i vantaggi per i Managed Service Provider che scelgono il leader di sicurezza

La sicurezza informatica interessa tutti. Dalle piccole realtà del territorio a quelle più grandi, si tratta di uno scenario in continua evoluzione, che non può essere più approcciato senza forze e risorse dedicate. In tale contesto, assume un’importanza crescente la figura del Managed Service Provider, che può garantire al cliente un elevato grado di sicurezza, erogata in outsourcing. Gli MSP sono quel tassello che oggi permette alle aziende di ottenere continuità del business non solo in periodi di “pace” ma anche durante una criticità, che dipenda da fattori esterni o da problematiche interne, errori umani o altre debolezze.

Ma anche gli MSP hanno bisogno di fare “rete”, di affidarsi a tecnologie riconosciute dal mercato e capaci di fronteggiare gli attacchi, dai ransomware ai malware di ogni tipo. Negli anni, Kaspersky ha consolidato la sua leadership, divenendo un’azienda globale di sicurezza informatica che protegge le aziende grazie alla sua profonda competenza in materia di Threat Intelligence e sicurezza nonché alle sue soluzioni e ai suoi servizi. Il portfolio di sicurezza completo dell’azienda va dalla protezione degli endpoint a diverse soluzioni e servizi specializzati, pensati per combattere le sofisticate minacce digitali in continua evoluzione.

Come sottolinea Maura Frusone, Head of Channel di Kaspersky Italia, durante un webinar dedicato al ruolo degli MSP, sono tre i livelli di accesso al programma di partner dell’azienda. “Si va dal Security Foundations, con le soluzioni di Kaspersky Endpoint Security for Business, Endpoint Security Cloud e Security for Microsoft Office 365, all’Advanced Security, con i programmi EDR, quelli a difesa del cloud ibrido, Kaspersky Sandbox, le soluzioni di automazione, MailServer e per i gateway web. L’ultimo, Expert Security, guarda agli MSSP, e vede la piattaforma di EDR Expert, Anti Targeted Attack, Threat Lookup, Threat Data Feeds e, infine, di Intelligence Reporting”.

Leggi anche:  La sicurezza informatica secondo Vectra AI e Praim

I vantaggi di un MSP

Stando al più recente IT Economics Security Report 2022 di Kaspersky, crescono gli incidenti con violazioni che colpiscono sia le PMI che le realtà enterprise. In primo luogo, con gli attacchi ai responsabili locali e di filiale (per le PMI) e con quelli di tipologia fileless ai dispositivi aziendali (enterprise). “Il 55% delle aziende ha affrontato violazioni delle policy di sicurezza IT da parte dei propri dipendenti” prosegue Frusone. Ed è il motivo per cui bisogna sicuramente puntare sulla tecnologia ma anche sulla formazione”. Vale la pena ricordare, attraverso le parole del manager di Kaspersky, quale ruolo abbia un MSP oggi. “Un Managed Service Provider gestisce in remoto e in modo proattivo uno o più aspetti dell’infrastruttura IT con un sistema su abbonamento. Si rivolge principalmente alle PMI e usa strumenti di automazione, come RMM e PSA, per gestire la sua fornitura. Il modello di abbonamento a tariffa fissa offre inoltre guadagni ricorrenti e prevedibili”. Secondo le stime di Kaspersky, i potenziali profitti lordi sono, per gli MSP, superiori al 75% in un quadro nel quale la percentuale è del 50% per i rivenditori e tra il 50 e il 75% per i VAR.

Insomma, i vantaggi di essere un MSP Kaspersky sono tanti, per l’azienda e per i clienti. In primo luogo, c’è l’attesa di una migliore redditività, con un valore maggiore con cui incrementare i tassi di fidelizzazione dei clienti e la capacità di attrarne di nuovi. Dal punto di vista dei clienti, ci si assicura l’accesso a risorse IT qualificate e a costi prevedibili. “L’approccio proattivo aiuta poi a prevenire eventuali problemi che possono interrompere l’operatività” sottolinea Maura Frusone “e il modello di abbonamento si sposa perfettamente con le logiche di gestione OpEx e non CapEx. In definitiva, gli MSP fungono da consulenti affidabili per la sicurezza, una sorta di CIO virtuali”.

Leggi anche:  Security Summit Verona, le aziende del nord est più preparate in cyber security, ma mancano risorse

Garantire la sicurezza

Cosa si aspettano gli MSP dai fornitori di sicurezza? Prezzi competitivi, qualità della protezione nei test e capacità di offrire servizi a valore aggiunto sono fondamentali per Kaspersky. “Come Kaspersky, vediamo tre scenari: in primo luogo un MSP può far risparmiare tempo e soldi all’azienda, ad esempio quando si vuole testare qualcosa di nuovo nel proprio SOC; in un secondo scenario, ci sarà l’opportunità di creare una funzione di sicurezza da zero, concentrandosi su un aspetto alla volta, evitando interruzioni in favore della business continuity. Infine, c’è un terzo aspetto, che mira a sostenere una crescita globale. In questo, il panorama IT viene affidato ad un team esterno che può garantire di restare al passo con le minacce e le problematiche interne o esterne all’impresa. Si tratta di un contesto particolarmente utile nel caso di fusioni e acquisizioni, dove la crescita dell’organizzazione stessa non segue quella attesa dal reparto che si occupa di cybersecurity”.

I vantaggi del programma MSP di Kaspersky

Potremmo riassumere in alcuni punti essenziali i vantaggi del programma MSP di Kaspersky: la presenza di soluzioni che coprono qualsiasi aspetto della cybersecurity; un sistema di licenze flessibili con abbonamenti modulari, sconti aggregati e anche accensioni chiavi gratuite sul mese. Inoltre, non vi è la necessità di un investimento anticipato, con una piattaforma trasparente per la gestione delle licenze, gratuita e accessibile. “La possibilità di poter sfruttare una flessibilità multi-distributore è un ulteriore pregio, a cui si aggiunge quello di un programma di rebate personalizzato per gli MSP. Non per ultimo, il supporto in fase di post vendita, che è gratuito fino a cinque richieste” conclude Maura Frusone, Head of Channel di Kaspersky Italia.

Leggi anche:  S3K partecipa a CyberTech Europe 2023

1.GAMMA COMPLETA DI SOLUZIONI

2.SISTEMA DI LICENZE FLESSIBILI

  • Abbonamenti mensili, annuali e pluri-annuali
  • Sconti aggregati sulle licenze e fatturazione in base al consumo
  • Accensione chiavi gratuite per un mese

3.NESSUN INVESTIMENTO ANTICIPATO

4.PIATTAFORMA DI GESTIONE DELLE LICENZE GRATUITA

5.FLESSIBILITA’ MULTI-DISTRIBUTORE

6.PROGRAMMA REBATE DEDICATO PER ACQUISTI MSP

7.SUPPORTO POST-SALES GRATUITO FINO 5 RICHIESTE

Webinar

Di seguito il Webinar in cui Maura Frusone, Head of Channel di Kaspersky Italia, illustra le potenzialità del programma Kaspersky per gli MSP