La Mobile Business Intelligence si diffonde grazie alle App

L’indagine Jaspersoft Community Survey indica il 2012 come l’anno dell’adozione diffusa delle strategie di Mobile BI

Jaspersoft, fornitore del software di Business Intelligence (BI) più utilizzato nel mondo, ha rivelato come le aziende stiano comprendendo i benefici della BI mobile e pensando di implementarla nel corso del 2012. Un’indagine globale condotta tra circa 500 membri della comunità Jaspersoft ha rivelato che il 93% ritiene che esistano vantaggi nell’accedere agli strumenti della BI su dispositivi mobili. Inoltre, due terzi delle organizzazioni hanno già implementato una soluzione o hanno piani concreti per farlo. Ciò dimostra che l’attenzione sulla BI mobile si si potrebbe tradurre in azione, man mano che le imprese cominciano a comprendere i benefici offerti da questo trend in continua crescita.

Nell’indagine Jaspersoft, condotta lo scorso mese di dicembre 2011, 497 membri della comunità globale Jaspersoft hanno condiviso i propri punti di vista sulla BI mobile. Oltre all’adozione crescente generalizzata di BI mobile, dai risultati è emersa una tendenza evidente: il 43% sta attualmente sviluppando applicazioni mobili.

Jim Bell, CMO di Jaspersoft, ha affermato: “Con più decisori che lavorano al di fuori delle mura dell’ufficio, supportati dalla proliferazione di dispositivi mobili quali i tablet e gli smartphone, la BI mobile è sempre più importante per i team di management per analizzare informazioni chiave, indispensabili per i processi decisionali. Il 2012 sembra essere l’anno in cui vedremo un’adozione accelerata della BI mobile, e deriverà da applicazioni mobili BI-enabled”.

L’inchiesta ha rivelato ulteriori informazioni:

• di coloro che pianificano l’implementazione della BI mobile, il 38% lo farà come parte di un’applicazione mobile (piuttosto che un accesso mobile a soluzioni di BI standalone);

Leggi anche:  Data driven business, come fare scelte giuste

• Google Android e Apple iOS sono considerate le piattaforme più importanti, ottenendo il 77% delle risposte “molto importante”;

• l’accesso a cruscotti manageriali e a strumenti di reporting sarebbe il vantaggio più grande di una strategia mobile (67%);

• più della metà (53%) ritiene inoltre che la collaborazione istantanea basata su dati in tempo reale e la capacità di creare report self-service in movimento sarebbero importanti.

Secondo il rapporto Gartner Predicts 2011, oltre il 33% delle funzionalità BI sarà consumato entro il 2013 da dispositivi handheld e l numero di utenti di BI aumenterà in modo sostanziale, arrivando a includere un pubblico più mainstream. Fino a oggi, la BI mobile è consistita soprattutto di report e cruscotti già esistenti, resi disponibili sui dispositivi mobili, ma Gartner prevede che entro quest’anno 2012, le organizzazioni e i vendor svilupperanno applicazioni analitiche mobili per compiti o domini specifici.

Ha proseguito Bell: “Le organizzazioni vogliono un’interfaccia BI elegante e semplice da usare, ma la BI mobile raramente è una soluzione a “taglia unica “ (One-size-fits-all), il che spiega come mai il nostro SDK mobile open source sia un grande esempio di come fornire agli sviluppatori la flessibilità per adattare la BI mobile alle loro applicazioni. Gli utenti non vogliono aprire un’applicazione separata per analizzare i dati sull’iPad tanto quanto non lo vogliono fare su un Pc desktop”.