Axiante: i forecast annuali non bastano più

Progetti di rolling forecast affidabili per mantenere la rotta anche in un mare in tempesta

In questo scorcio del 2009 Axiante (www.axiante.it), società milanese di consulenza applicativa specializzata nelle aree Business intelligence e Corporate performance management, è fortemente impegnata ad aiutare i propri clienti nell’impostare al meglio le pianificazioni per il prossimo futuro.

«Quello della pianificazione e del forecasting rappresenta un momento delicato nella vita aziendale, e lo è ancora di più in un periodo di grande incertezza come quello che stiamo vivendo – sottolinea Romeo Scaccabarozzi, presidente della società -; anche se, a partire dalla fine dell’estate, il mercato sta cominciando a lanciare i primi timidi segnali positivi, lo scenario rimane poco decifrabile, in assenza delle tradizionali certezze cui si era abituati fino a poco tempo fa.

In questo periodo di fine anno, tradizionalmente dedicato anche alla stesura dei piani futuri, le aziende si trovano quindi a dover operare in un contesto più complesso del solito. Per questo è necessario disporre, oggi più che mai, di validi strumenti per analizzare i principali parametri dell’andamento dell’azienda, confrontandoli con le dinamiche di mercato e con le aspettative strategiche».

Le applicazioni sviluppate da Axiante, sulla base delle soluzioni di Business intelligence e Cpm dei principali vendor, permettono di rivedere in continuazione piani e previsioni, per fare in modo che le scorte, gli investimenti, le risorse umane e la finanza aziendale possano essere costantemente riallineate in base al mutare dei diversi andamenti.

«Ecco perché si parla di rolling forecast, ovvero di previsioni continue, nelle quali le aziende non pianificano più staticamente, in base al classico orizzonte temporale di un anno, ma rivedono i budget nell’arco di poche settimane, quasi in tempo reale», aggiunge Scaccabarozzi.

Leggi anche:  SAS Explore svela il futuro degli analytics

Si tratta, in pratica, di effettuare veri e propri aggiustamenti in corso d’opera, ma i risultati danno ragione ad Axiante, visto i benefici che stanno ottenendo i clienti di Axiante che hanno adottato questo modello, come per esempio, Skf ed Eurotranciatura, società attive nel settore della componentistica automotive, e Lowara, che opera nel mercato termo-idraulico.

I vantaggi che le aziende possono ottenere adottando le soluzioni di forecasting realizzate da Axiante sono molteplici. Innanzitutto una grande accuratezza nei dati di vendita, visto che i programmi di forecast tengono conto, oltre che delle attività svolte dalla forza vendita, anche del punto di vista del cliente; poi una migliore visibilità lungo tutta la supply chain, grazie alla produzione di flash report sull’andamento degli ordini, delle scorte, dei resi e dei costi.

Attraverso forecast sull’andamento della liquidità e dei crediti, simulando stress test della struttura finanziaria, è possibile inoltre ottenere un migliore consolidamento della posizione finanziaria, così come, interagendo con modelli di proiezioni future che permettono di individuare criticità e opportunità, è possibile realizzare scenari e business plan alternativi in modo semplice e veloce.

«Rispondere efficacemente alle sfide che il contesto macro-economico presenta non è certo facile – conclude Saccabarozzi -; fortunatamente ci sono strumenti in grado di aiutare i decisori d’impresa a individuare il migliore mix possibile tra le diverse azioni che è possibile intraprendere, con simulazioni di tipo what if immediatamente disponibili».