Honda prevede i gusti dei propri clienti

In Honda R&D Europe, le soluzioni SAS e le competenze VALUE LAB si sposano con la creatività per dar vita a nuovi modelli di successo

Honda ha scelto SAS e VALUE LAB per acquisire una conoscenza approfondita del mercato europeo attraverso l’analisi dei gusti, dei valori e delle preferenze manifestati dai clienti. E creare così modelli di moto innovativi e in linea con la domanda, capaci di suscitare stupore e passione. Il tutto nel rispetto della sicurezza, qualità e affidabilità, che contraddistinguono da sempre il marchio Honda.

“Le ricerche e le indagini che abbiamo condotto nel corso del tempo – ha spiegato Daniele Lucchesi, Market & Product Research Manager di Honda R&D Europe – hanno reso disponibile una grande quantità di dati non solo di tipo quantitativo, relativi ad esempio all’andamento delle vendite e dei ricavi nei mercati europei o alle caratteristiche tecnico-motoristiche dei modelli, ma anche qualitativo, inerenti cioè a giudizi, preferenze e valori manifestati dai clienti”.

Con SAS Honda può far dialogare tutte le informazioni raccolte e integrarle in un unico ambiente per sottoporle ad analisi, individuare tendenze e correlazioni, e valutare il mercato non solo in termini di segmenti di prodotto, ma anche di esigenze espresse e valori inespressi. Le soluzioni sono in grado di tener conto di tutti i valori emozionali che possono decretare il successo o l’insuccesso di un modello.

“Anche se il progetto realizzato con le soluzioni SAS e il supporto di VALUE LAB, è tuttora in fase di avvio, i primi risultati sono confortanti – ha concluso Daniele Lucchesi. L’integrazione dei dati rappresenta di per sé un beneficio considerevole, perché mette a disposizione con rapidità le informazioni che servono, indipendentemente dal formato o dal sistema in cui risiedono. In più, la facilità nel produrre in automatico i report da presentare alla casa madre si traduce in ottimizzazione del lavoro e risparmio di tempo. Il maggior valore aggiunto, però, è la possibilità di interpolare dati, ricavare correlazioni e fare previsioni. E ottenere così una visione del mercato innovativa, capace di suscitare intuizioni e ispirazioni lontane dagli schemi consolidati”.

Leggi anche:  Qlik tra i leader del Magic Quadrant per Analytics e BI