ISAE fotografa il sistema paese con SAS

Analizzare con questionari qualitativi il mondo delle imprese e delle famiglie per formulare previsioni mensili sulla qualità della produzione, coordinate a livello internazionale dalla Commissione Europea. È una delle missioni dell’ Istituto di Studi e Analisi economica (ISAE), ente pubblico di ricerca che svolge analisi e studi a supporto delle decisioni di politica economica e sociale del Governo, del Parlamento e delle Pubbliche Amministrazioni.

ISAE utilizza la tecnologia SAS non solo per realizzare le sue indagini statistiche, ma anche per esaminare gli effetti qualitativi delle politiche economiche e delle regolamentazioni.

Le indagini prevedono il piano di campionamento, la scelta delle imprese, la rivelazione dei dati e la rielaborazione dell’informazione. Su questa base è iniziata la collaborazione con SAS, per sviluppare una procedura che consentisse di elaborare le informazioni proveniente dalle imprese manifatturiere.

ISAE è oggi in grado di adattare la survey alla necessità del momento affiancando alle domande standard domande ad hoc e di estendere la metodologia adottata alle indagini sui settori servizi, commercio e costruzioni.

“Se, prima dell’utilizzo di SAS, la modalità di integrazione dei dati era rigida e non vi era una struttura di database ben sviluppata – ha spiegato Marco Malgarini, Direttore inchieste di ISAE -, oggi abbiamo una procedura flessibile e modificabile, che garantisce la coerenza del dato per ogni livello di analisi, sia esso quello territoriale, per dimensione o per settore industriale”.

Leggi anche:  Big data e analytics nell’era Covid-19. Concentrarsi sulla creazione di valore