Canada: le mani della NSA sul Wi-Fi gratuito in aeroporto

Nel mirino delle spie americane ci sono le connessioni Wi-Fi pubbliche offerte da un “grande aeroporto in Canada”. I nuovi leak di Snowden

Ennesima beffa alla privacy dei navigatori sul mobile. Secondo i nuovi documenti forniti da Edward Snowden, il CSEC – Communications Security Establishment Canada, ovvero l’agenzia di Intelligence che gestisce la sicurezza nazionale e i segnali radio inviati all’estero, avrebbe monitorato migliaia di device mobili dei passeggeri che ogni giorno transitavano all’interno dei gate o in attesa, e utilizzavano la connessione Wi-Fi pubblica offerta dall’aeroporto. 

In volo con la spia

I documenti in possesso della CBC affermano come la CSEC abbia catturato i dati di almeno diue settimane, all’interno di uno dei più grandi scali canadesi (che in tutto sono 13). Secondo la Canadian Broadcasting Corporation, il software utilizzato per tracciare gli utenti sarebbe stato sviluppato in partnership con la NSA e sarebbe ancora attivo. La CSEC si è affrettata a negare di aver spiato cittadini canadesi o stranieri. Tuttavia le slide fornite da Snowden raccontano una storia diversa, dove non è raro incontrare il termine “tracked”, riferito ad un nuovo potente software. 

Leggi anche:  Il 43% delle aziende non protegge l’intera suite di soluzioni IoT