Cina: otto ore senza Internet

Un blackout di otto ore ha interessato principalmente la Cina, persi circa 200 milioni di dollari

Compuware ha registrato un’interruzione del traffico Internet di 8 ore in Cina, dalle ore 3pm in Cina (ore 22 in Italia) di martedì 21 gennaio fino alle 11pm (ore 6 in Italia, mercoledì 22 gennaio).

In relazione al blackout che si è verificato, Michael Allen, Director of APM, Compuware, ha dichiarato: “E’ incredibile che una questione legata al DNS (Domain Name System, ndr) possa avere un impatto di questa portata. Grazie al nostro servizio di monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni, attivo in tutto il mondo, abbiamo registrato un blackout di otto ore che ha interessato principalmente la Cina.

Se consideriamo l’entità della popolazione colpita, possiamo affermare che si è trattato di uno dei maggiori blackout a cui abbiamo mai assistito, perché ha interessato un settimo degli utenti di Internet nel mondo. In realtà, il blackout non ha interessato soltanto gli utenti di Internet in Cina; nel mondo, le aziende hanno perso circa 200 milioni di dollari nelle vendite online durante l’interruzione di otto ore.”

Analisi Compuware della disponibilità dei siti web affetti dal blackout

Compuware APM è la soluzione leader per l’application performance management di nuova generazione. A differenza delle soluzioni tradizionali di APM pesanti, complesse e reattive, Compuware APM è agile, rapida e proattiva, pensata per gestire la complessità delle sfide legate alle applicazioni moderne tra cui mobile, cloud, big data e SOA. Compuware APM ottimizza e monitora decine di migliaia di applicazioni per oltre 5.000 clienti, aziende di gradi e piccole dimensioni, in tutto il mondo.

Leggi anche:  Cosa rivela la fuga di dati di Twitch sui guadagni dei creator

Attraverso la prospettiva della end-user-experience, i clienti Compuware possono beneficiare di prestazioni più rapide, una risoluzione proattiva dei problemi, accrescere il time to market e ridurre i costi dell’application management attraverso delle analitiche più intelligenti, una automazione APM avanzata e un approccio al ciclo di vita delle prestazioni unico nel suo genere.