Continua lo sviluppo dei Google Glasses

Il capo progetto Babak Parvis ha dato delle anticipazioni a IEEE Spectrum

Google sta aumentando i suoi sforzi per creare i propri Google Glasses, un paio di occhiali interattivi in grado di svolgere diverse funzioni tra cui la realtà aumentata. Anche Microsoft sta puntando a questa tecnologia e Google per non rimanere indietro sta accelerando il passo.

Le potenzialità dei Google Glasses sono tutte da scoprire

Babak Parvis, a capo del progetto Google Glass, ha espresso gli obiettivi che Mountain View si pone di soddisfare con questo nuovo device, ma allo stesso tempo ritiene che le potenzialità degli occhiali hitech siano ancora tutte da scoprire. “Stiamo costantemente sperimentando nuove idee su come questa piattaforma possa essere utilizzata. Stiamo anche cercando di rendere la piattaforma più robusta. Ciò include anche un hardware più robusto e un software più robusto, così potremo spedirlo agli sviluppatori già all’inizio di quest’anno” ha dichiarato Parvis.

I possibili utilizzi

I Google Glasses metteranno in comunicazione gli utenti permettendo loro di chiamare, condividere immagini e video o ottenere informazioni sull’ambiente circostante. La piattaforma sarà gestita dall’utente attraverso comandi vocali e movimenti  della testa o utilizzando un touchpad integrato. Per il momento non sono previsti annunci pubblicitari all’interno del servizio e si sta lavorando perché l’autonomia dei Google Glasses sia almeno di un’ intera giornata. Per quanto riguarda la realtà aumentata, che permetterà per esempio di giocare a Ingress, sarà una delle funzioni disponibili ma non quella primaria. Parvis ha anche affermato che i prototipi degli occhiali saranno spediti nei prossimi mesi agli sviluppatori che hanno fatto il pre-ordine.

Leggi anche:  Catalina Curceanu (INFN), alla scoperta del computer quantistico