In futuro la password basterà pensarla

UC Berkley School of Information ha ideato un sistema in grado di leggere le password nella mente dell’utente

Nel prossimo futuro non sarà più necessario digitare le password. La UC Berkley School of Information ha sperimentato un sistema in grado di leggere direttamente dal cervello dell’utente le chiavi di accesso per accedere a un servizio.

Basterà pensarla

Il sistema è costituito da un caschetto, molto simile a un paio di cuffie, connesso al computer tramite Bluetooth. L’oggetto è in grado di leggere l’encefalogramma del soggetto, non in modo invasivo, e di inviare le informazioni al pc. I test hanno mostrato che il sistema ha una percentuale di errore inferiore all’1%.

Google e password

Il sistema ideato dall’ateneo statunitense potrebbe essere utile a Google che già da tempo sta cercando metodi alternativi alle password alfanumeriche che sono sempre meno sicure. Nulla vieta che una funzione del genere non possa essere installata in futuro sui Google Glass, che già hanno la capacità di fungere da telecomando. Nei prossimi anni non sarà necessario digitare le password, ma rimarrà il problema di ricordarsele.

Leggi anche:  Il fondatore di Signal ha violato lo strumento di cracking di Cellebrite