Google: la lente a contatto che legge il glucosio

Basta un prototipo di lenti di Big G per monitorare il livello di glucosio nel sangue e inviare i dati al medico tramite un collegamento wireless

Siamo già oltre i Google Glass. Se con gli occhialini di Google possiamo avere una visione su internet direttamente davanti agli occhi, senza bisogno di utilizzare smartphone e tablet, le lenti a contatto permetteranno di tenere sotto controllo la nostra salute mentre si stanno svolgendo le normali azioni giornaliere. Il prototipo della lente a contatto è stato presentato ieri dall’azienda di Mountain View che si specializza ancora di più nel mondo delle tecnologie “indossabili”.

Realizzate nei laboratori Google X

Qui però si va al di là del classico gadget consumer, come i Google Glass, che seppur rappresentino un oggetto innovativo nel panorama tecnologico, non apportano un beneficio essenziale per gli utenti che potrebbero continuare ad utilizzare smartrphone e tablet per viaggiare in rete. Le lentine di Big G invece permetteranno di monitorare il proprio stato di glucosio nel sangue senza recarsi dal medico oppure stare seduti davanti ad un lettore specifico. Il tutto è possibile grazie ad un minuscolo sensore di glucosio che si trova al bordo della lente e che, grazie ad un trasmettitore wireless, permette di inviare istantaneamente i dati dello zucchero nel sangue in pochi istanti. Dopo essere state progettate presso l’Università di Washington, le lentine sono state realzzate presso i laboratori Google X, per cui massimo segreto fino a quando non sarà la stessa Google a dirci la data di lancio, specifiche ed eventuali applicazioni della lente.

Leggi anche:  Luna Rossa, uomini e computer per competere ad alto livello